Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Sadist - Above The Light (Beyond)

Ultime recensioni

Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Gateways to Resplendence - Abhorrent ExpanseGateways to Resplendence
Abhorrent Expanse
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null
Gloria de Oliveira -  & Dean Hurley - Oceans Of TimeGloria de Oliveira
& Dean Hurley - Oceans Of Time

Sadist - Above The Light
Autore: Sadist
Titolo: Above The Light
Etichetta: Beyond
Anno: 1993
Produzione:
Genere: metal / progressive / death

Voto:

MP3: Enslaver Of Lies


Sono poche le band italiane che possono vantarsi di aver pubblicato un disco fondamentale a livello mondiale. Album che non vengono devastati dal confronto con produzioni migliori e ultramiliardarie. Non solo, ma che le superano per qualità e idee. Ai giorni nostri avviene a band come Ephel Duath, capaci di tracciare il solco per la musica estrema del futuro.

Negli anni 90, contemporaneamente a band come Atheist, Pestilence, Death e Cynic vennero alla luce i Sadist. Da Genova. E a scriverlo fa parecchio sorridere.

Il tastierista e chitarrista Tommy Talamanca (oggi apprezzato produttore) e il batterista Peso (proveniente dai Necrodeath, altra leggenda vivente) decidono di formare la band nel 1991. Nel corso della storia, i Sadist avranno numerosi cambi di formazione (compreso l'abbandono di Peso, nel 1996) che porteranno allo scioglimento nel 2000 dopo l'insuccesso di "Lego".

Recentemente Tommy ha deciso di rimettere insieme il gruppo e di metter mano ai master originali dei primi due, acclamatissimi, album per un rimasterizzazione sonora.

"Above The Light" conserva tutt'oggi una qualità rara, e mostra chiaramente i cervelli dei musicisti in esplosione creativa. Non una nota fuori posto, non un passaggio forzato nè una dimostrazione gratuita di tecnica. Il genere proposto è un meraviglioso Death-tecnico sulla scia degli Atheist. La particolarità della band è però tutta nelle tastiere di Tommy capace di creare atmosfere uniche e mai banali con evidenti rimandi agli anni 70.

E' facile cadere nella banalizzazione del disco cercando di raccontarlo tale e tanta è la poesia musicale qui contenuta. "Above The Light" parla da solo è la sua grandezza è ora di nuovo disponibile per tutti, compresa di due trascurabili bonus track registrate nel 2000. E a Marzo sarà il turno di "Tribe".

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione é stata letta 6254 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Sadist - SadistSadist
Sadist
Sadist - TribeSadist
Tribe

Live Reports

09/07/2007GenovaGoa Boa 2007

NEWS


01/03/2007 Con Claudio Simonetti
29/09/2006 Disegna La Copertina Del Nuovo Album
24/07/2006 Al S-Hammer Fest

tAXI dRIVER consiglia

Pupil Slicer - MirrorsPupil Slicer
Mirrors
Meshuggah - IMeshuggah
I
Test Switch Isolator - LetTest Switch Isolator
Let's Dance
Opeth - HeritageOpeth
Heritage
Sadist - TribeSadist
Tribe
Ephel Duath - The Painters PaletteEphel Duath
The Painters Palette
Meshuggah - ChaosphereMeshuggah
Chaosphere
Mass, The - Perfect Picture Of Wisdom And BoldnessMass, The
Perfect Picture Of Wisdom And Boldness
Meshuggah - Contraddiction CollapseMeshuggah
Contraddiction Collapse
Meshuggah - ObzenMeshuggah
Obzen