Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk indie experimental [ pop ] elettronica

Ta-Dah - Scissor Sisters (Universal)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Scissor Sisters - Ta-Dah
Voto:
Etichetta: Universal
Anno: 2006
Produzione:
Genere: pop / rock / disco



Dopo averci già fatto ballare con l’album omonimo “The Scissor Sister” ci riprovano con “Ta-Dah”.

L’ascolto di quello che sarebbe un 33 giri da hit parade, preso con la giusta ironia nonostante le “tritate” influenze di “Abba” e “Bee Gees” che faranno incazzare i cultori dei due gruppi, provocano dei grossi sorrisi e perché no, quei balletti revival che ci vedono protagonisti dopo un paio di cuba o negroni.

In fondo, se gli anni duemila saranno ricordati come quelli della tv spazzatura e riciclata, dei Reality, delle taroccature, dell’informazione da Gossip, dove il Costantino incarna l’icona di ciò che è stato prima “Tony Manero”, bisogna solo accettare che gruppi come gli “Scissor Sister” ci ronzino nelle orecchie, ed è sicuramente un ronzare simpatico soprattutto quando l’atmosfera da “Discoparty” o “Studio 54” aleggia, a cominciare dalle prime battute di “I Don't Feel Like Dancin'” o ancora meglio”Kiss You Off”.

Quando il kitch attrae, scopriamo che “le sorelle” ne sono comparse degne.

Emblematico è il titolo di una ennesima trance dance ”Ooh”, mentre non convince ”Paul Mccartney” con un arrangiamento troppo forzato. C’è anche lo spazio per un piano alla “Robert Miles” in “The Other Side” ma successivamente con ”Might Tell You Tonight” ritorniamo agli echi del quartetto più famoso di scandinavia.

La domanda che sorge spontanea ora è “Dove è finito Cecchetto e il suo “Gioca Jouer”??”

[Steliam]

Canzoni significative: Kiss You Off, I Don't Feel Like Dancin'.


Questa recensione é stata letta 2998 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Nick Cave - GhosteenNick Cave
Ghosteen
Paolo Benvegnù - Piccoli Fragilissimi FilmPaolo Benvegnù
Piccoli Fragilissimi Film
24 Grana - Metaversus Deluxe24 Grana
Metaversus Deluxe
Rustin Man - Drift CodeRustin Man
Drift Code
Ben Harper - Live From MarsBen Harper
Live From Mars
Sharon Van Etten - Remind Me TomorrowSharon Van Etten
Remind Me Tomorrow
Ben Harper - Diamonds On The InsideBen Harper
Diamonds On The Inside
Grand Transmitter - Under The Wheel EPGrand Transmitter
Under The Wheel EP
Neil Finn - & Friends - 7 Worlds CollideNeil Finn
& Friends - 7 Worlds Collide
Peeping Tom - Peeping TomPeeping Tom
Peeping Tom