Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk indie experimental [ pop ] elettronica

Scissor Sisters - Ta-Dah (Universal)

Ultime recensioni

Gaerea - MirageGaerea
Mirage
Menace Ruine - NekyiaMenace Ruine
Nekyia
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Abhorrent Expanse - Gateways to ResplendenceAbhorrent Expanse
Gateways to Resplendence
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising

Scissor Sisters - Ta-Dah
Titolo: Ta-Dah
Etichetta: Universal
Anno: 2006
Produzione:
Genere: pop / rock / disco

Voto:



Dopo averci già fatto ballare con l’album omonimo “The Scissor Sister” ci riprovano con “Ta-Dah”.

L’ascolto di quello che sarebbe un 33 giri da hit parade, preso con la giusta ironia nonostante le “tritate” influenze di “Abba” e “Bee Gees” che faranno incazzare i cultori dei due gruppi, provocano dei grossi sorrisi e perché no, quei balletti revival che ci vedono protagonisti dopo un paio di cuba o negroni.

In fondo, se gli anni duemila saranno ricordati come quelli della tv spazzatura e riciclata, dei Reality, delle taroccature, dell’informazione da Gossip, dove il Costantino incarna l’icona di ciò che è stato prima “Tony Manero”, bisogna solo accettare che gruppi come gli “Scissor Sister” ci ronzino nelle orecchie, ed è sicuramente un ronzare simpatico soprattutto quando l’atmosfera da “Discoparty” o “Studio 54” aleggia, a cominciare dalle prime battute di “I Don't Feel Like Dancin'” o ancora meglio”Kiss You Off”.

Quando il kitch attrae, scopriamo che “le sorelle” ne sono comparse degne.

Emblematico è il titolo di una ennesima trance dance ”Ooh”, mentre non convince ”Paul Mccartney” con un arrangiamento troppo forzato. C’è anche lo spazio per un piano alla “Robert Miles” in “The Other Side” ma successivamente con ”Might Tell You Tonight” ritorniamo agli echi del quartetto più famoso di scandinavia.

La domanda che sorge spontanea ora è “Dove è finito Cecchetto e il suo “Gioca Jouer”??”

[Steliam]

Canzoni significative: Kiss You Off, I Don't Feel Like Dancin'.


Questa recensione é stata letta 3118 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
Sharon Van Etten - Remind Me TomorrowSharon Van Etten
Remind Me Tomorrow
Paolo Benvegnù - Piccoli Fragilissimi FilmPaolo Benvegnù
Piccoli Fragilissimi Film
Neil Finn - & Friends - 7 Worlds CollideNeil Finn
& Friends - 7 Worlds Collide
24 Grana - Metaversus Deluxe24 Grana
Metaversus Deluxe
Halsey - If I Can’t Have Love, I Want PowerHalsey
If I Can’t Have Love, I Want Power
Rustin Man - Drift CodeRustin Man
Drift Code
Nick Cave - GhosteenNick Cave
Ghosteen
Beatles, The - LoveBeatles, The
Love
Lara Martelli - Orchidea PorporaLara Martelli
Orchidea Porpora