Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

14 Shades Of Grey - Staind (Elektra)

Ultime recensioni

Steve Von Till - No Wilderness Deep EnoughSteve Von Till
No Wilderness Deep Enough
Boris - & Merzbow - 2R0I2P0Boris
& Merzbow - 2R0I2P0
Dale Crover - Rat-A-Tat-Tat!Dale Crover
Rat-A-Tat-Tat!
Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
Onségen Ensemble - FearOnségen Ensemble
Fear
Witchfucker - Afterhour In WalhallaWitchfucker
Afterhour In Walhalla
Dystopian Future Movies - InviolateDystopian Future Movies
Inviolate
The Necks - ThreeThe Necks
Three
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
Illuminati Hotties - Free I.HIlluminati Hotties
Free I.H
Rosy Finch - ScarletRosy Finch
Scarlet
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Atomic Bitchwax - ScorpioAtomic Bitchwax
Scorpio

Staind - 14 Shades Of Grey
Voto:
Anno: 2003
Produzione:
Genere: rock / grunge / post-grunge
Scheda autore: Staind



Al quarto disco gli Staind perdono un po' il filo del discorso. I pezzi duri non graffiano, le ballate acustiche non brillano, le ballate depressive non deprimono. Il gruppo di Aaron Lewis paga la mancanza di una tecnica elevata che gli impedisce di andare oltre i clichè del genere. E dire che a me gli Staind sono sempre piaciuti, anche il pluri criticato Break The Cycle. Il problema è che tutto si riduce ad una lagna, anche la splendida voce di Aaron è sempre uguale, senza guizzi, linee melodiche simili, gli stessi accordi usati per tutte le canzoni, la stessa struttura. Uno scempio!! Molto probabilmente, se preso a piccole dosi, può risultare piacevole, ma vi consiglio di risparmiare i vostri soldi per qualcos'altro. Ah, come già saprete, c'è una canzone dedicata a Layne Staley che sembra un'outtakes dell'unplugged degli Alice In Chains. Una grossa delusione.

[Dale P.]

Canzoni significative: Blow Away

Questa recensione é stata letta 4928 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Staind - Break The CycleStaind
Break The Cycle
Staind - Chapter VStaind
Chapter V
Staind - The Singles 1996-2006Staind
The Singles 1996-2006

NEWS


18/10/2006 Greatest Hits In CD e DVD

tAXI dRIVER consiglia

Mudhoney - My Brother The CowMudhoney
My Brother The Cow
Soundgarden - BadmotorfingerSoundgarden
Badmotorfinger
Black Label Society - Hangover Music Vol.VIBlack Label Society
Hangover Music Vol.VI
Green River - Come On DownGreen River
Come On Down
Sunna - One Minute ScienceSunna
One Minute Science
Soundgarden - Screaming LifeSoundgarden
Screaming Life
Nirvana - In UteroNirvana
In Utero
Pearl Jam - YieldPearl Jam
Yield
AA.VV. - Sub Pop 200AA.VV.
Sub Pop 200
Pearl Jam - TenPearl Jam
Ten