´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  stoner post-metal post-hardcore metal grunge [ rock ] alternative

Bayleaf - Stone Gossard (Epic)


Stone Gossard - Bayleaf
rock / alternative /

Voto:
Voto utenti (229):

Etichetta: Epic
Produzione:
Anno: 2001

Scheda autore: Stone Gossard



Stone Gossard, per chi non lo sapesse, Ŕ il chitarrista dei Pearl Jam, colui che ha scritto alcuni tra i riff pi¨ belli della storia della musica (basta dire Alive). E' uno dei personaggi chiave di tutto il Seattle-sound. Il suo primo gruppetto lo forma con Steve Turner. FormerÓ con lui i Green River, nati dallo scioglimento di altri gruppetti locali. Con loro (ovvero Mark Arm, Steve Turner, Stone Gossard, Jeff Ament e Alex Vincent) si inizi˛ a parlare di Grunge. In realtÓ era uno strano ibrido fra glam, punk e metal. Sciolti i Green River per divergenze personali, Stone forma con Andrew Wood e Jeff Ament i Mother Love Bone. Secondo le case discografiche sarebbero diventati pi¨ grandi dei Guns'n'Roses ma il fato volle diversamente e Andy morý di overdose. Per riprendersi dalla morte del caro amico, Stone, tira su un gruppo con Chris Cornell, Matt Cameron, Jeff Ament e Mike McCready intitolato Temple Of The Dog. Nel frattempo nasceva il gruppo che lo farÓ diventare famoso: Eddie Vedder arrivava da San Diego sotto consiglio di Jack Irons per unirsi ai futuri Pearl Jam. Il resto Ŕ storia. Ma forse non saprete che subito dopo le session di Vs Stone Gossard pubblica l'esordio del suo secondo gruppo: i Brad. I due dischi pubblicati sotto questa sigla sono fondamentali per ogni cultore della buona musica. Poi non ancora soddisfatto produce vari dischi, tira su l'etichetta Loosegroove (un solo nome: Queens Of The Stone Age) e, nel frattempo, continua l'avventura con i suoi Pearl Jam. Naturale quindi che ora -Settembre 2001- Stone pubblichi il suo esordio da solista e che fra poco si prevista l'uscita del terzo disco dei Brad e il ritorno in studio dei Pearl Jam. Naturale che questo disco sia solo per i fanatici di Stone (e sono tanti). I riff sono inimitabili ma le prestazioni vocali non sono proprio il massimo. Voglio dire...non Ŕ Eddie. Il genere del disco Ŕ quanto di pi¨ prevedibile conoscendo Gossard: rock tirati alternati a dolenti ballate. ChissÓ come sarebbe venuto se al posto di Stone ci fosse stato Eddie. Invece soddisferemo solo la curiositÓ di sapere come sarebbe venuta "If Only" dei QOTSA se a cantarla fosse stato il nostro crea riff. La risposta Ŕ in Pigeon.

[Maso]

Canzoni significative: Anchors, Pigeon, Bore Me.


Vota Questo Disco:
Condividi


Questa recensione Ú stata letta 4090 volte!



tAXI dRIVER consiglia

Afterhours - Quello Che Non CAfterhours
Quello Che Non C'Ŕ
TV On The Radio - Return To Cookie MountainTV On The Radio
Return To Cookie Mountain
Stone Gossard - BayleafStone Gossard
Bayleaf
Tre Allegri Ragazzi Morti - Le OriginiTre Allegri Ragazzi Morti
Le Origini
Afterhours - I Milanesi Ammazzano Il SabatoAfterhours
I Milanesi Ammazzano Il Sabato