Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal [ punk ] indie experimental pop elettronica

Stooges, The - The Stooges (Elektra)

Ultime recensioni

Show Me The Body - Trouble The WaterShow Me The Body
Trouble The Water
Upchuck - Sense YourselfUpchuck
Sense Yourself
Bri - Corpos TransparentesBri
Corpos Transparentes
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty
Petbrick - LiminalPetbrick
Liminal
Rigorous Institution - CainsmarshRigorous Institution
Cainsmarsh
Misyrming - Me HamriMisyrming
Me Hamri
Ultha - All That Has Never Been TrueUltha
All That Has Never Been True
Boris - FadeBoris
Fade
Dead Cross - IIDead Cross
II
Just Mustard - Heart UnderJust Mustard
Heart Under
Otoboke Beaver - Super ChamponOtoboke Beaver
Super Champon
Caustic Casanova - Glass Enclosed Nerve CenterCaustic Casanova
Glass Enclosed Nerve Center
The Lovecraft Sextet - MiserereThe Lovecraft Sextet
Miserere
Gaerea - MirageGaerea
Mirage
Menace Ruine - NekyiaMenace Ruine
Nekyia
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Abhorrent Expanse - Gateways to ResplendenceAbhorrent Expanse
Gateways to Resplendence
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut

Stooges, The - The Stooges
Autore: Stooges, The
Titolo: The Stooges
Anno: 1969
Produzione:
Genere: punk / rock / garage

Voto:



Esiste un disco con una forza tale da arrivare al primo dei Velvet Underground? S e si chiama "The Stooges" come la band che lo suona. Il leader ha la stessa forza di Lou Reed ed anche pi selvaggio e perverso. Si chiama Iggy Stooge. Con lui il fondamentale aiuto dei fratelli Asheton e di Dave Alexander. Da non dimenticare, in cabina di regia, John Cale. L'apertura delle danze affidata a "1969", dove nel testo si mostra gi il disagio urbano della band: "E' il 1969, un altro anno per me e te. Un altro anno con niente da fare". E tutti noi sappiamo cosa successe nel 1969. Sicuramente non un anno noioso! Ma il nichilismo, la selvatichezza, il vivere ai margini non ti f capire la differenza fra il 1969 o, chess, il 1965. E' tutto uguale. E' tutta una merda. La potenza giovanile della band tutta qui. Noia e no future. Droga. E tanto sesso: "I Wanna Be Your Dog", canzone chiave di tutta la musica alternativa che si sarebbe sviluppata molti anni dopo. Il lungo matra di "We Will Fall", blues metropolitano a cui tutti i gruppi No-Wave dovranno pi di un tributo. Snervante e sfiancante. Un classico assoluto. E parliamo di "No Fun" programmatica gi dal titolo? Da come avrete capito, "The Stooges" uno degli esordi pi brillanti e fondamentali della storia della musica moderna. Capace in poco pi di 30 minuti di anticipare e inventare tutta la musica che sarebbe arrivata. Se volete un disco potente, chiassoso e destabilizzante questo quello che cercavate.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.


Questa recensione stata letta 3812 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Stooges, The - FunhouseStooges, The
Funhouse
Stooges, The - Raw PowerStooges, The
Raw Power
Stooges, The - The WeirdnessStooges, The
The Weirdness

Live Reports

10/07/2004TorinoTraffic Free Festival
02/09/2006MilanoRock In Idro

NEWS


19/04/2006 Con Steve Albini

tAXI dRIVER consiglia

Ramones - RamonesRamones
Ramones
Montecristo - MontecristoMontecristo
Montecristo
Otoboke Beaver - Itekoma HitsOtoboke Beaver
Itekoma Hits
Donnas - Turn 21Donnas
Turn 21
Be Your Own Pet - Be Your Own PetBe Your Own Pet
Be Your Own Pet
Otoboke Beaver - Super ChamponOtoboke Beaver
Super Champon
Clash - London CallingClash
London Calling
Stooges, The - Raw PowerStooges, The
Raw Power
Stooges, The - The StoogesStooges, The
The Stooges
Distillers, The - The DistillersDistillers, The
The Distillers