Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal [ punk ] indie experimental pop elettronica

Stooges, The - The Stooges (Elektra)

Ultime recensioni

Deathbell - A Nocturnal CrossingDeathbell
A Nocturnal Crossing
Wucan - Heretic TonguesWucan
Heretic Tongues
Voivod - Synchro AnarchyVoivod
Synchro Anarchy
Blut Aus Nord - Disharmonium - Undreamable AbyssesBlut Aus Nord
Disharmonium - Undreamable Abysses
Emma Ruth Rundle - EG2 Dowsing VoiceEmma Ruth Rundle
EG2 Dowsing Voice
Wyatt E. - Al Beluti DaruWyatt E.
Al Beluti Daru
Wo Fat - The SingularityWo Fat
The Singularity
Gnome - KingGnome
King
Cave In - Heavy PendulumCave In
Heavy Pendulum
Pyrithe - Monuments to ImpermanencePyrithe
Monuments to Impermanence
Aerial Ruin - Loss Seeking FlameAerial Ruin
Loss Seeking Flame
Fontaines D.C. - Skinty FiaFontaines D.C.
Skinty Fia
Helms Alee - Keep This Be The WayHelms Alee
Keep This Be The Way
Pyreship - Light Is A BarrierPyreship
Light Is A Barrier
King Gizzard & The Lizard Wizard - Omnium GatherumKing Gizzard & The Lizard Wizard
Omnium Gatherum
Dissolve Patterns - Dissolve PatternsDissolve Patterns
Dissolve Patterns
Mizmor - & Thou - MyopiaMizmor
& Thou - Myopia
The Lord - Forest NocturneThe Lord
Forest Nocturne
Mares Of Thrace - The ExileMares Of Thrace
The Exile
Keeley Forsyth - LimbsKeeley Forsyth
Limbs

Stooges, The - The Stooges
Autore: Stooges, The
Titolo: The Stooges
Anno: 1969
Produzione:
Genere: punk / rock / garage

Voto:



Esiste un disco con una forza tale da arrivare al primo dei Velvet Underground? S e si chiama "The Stooges" come la band che lo suona. Il leader ha la stessa forza di Lou Reed ed anche pi selvaggio e perverso. Si chiama Iggy Stooge. Con lui il fondamentale aiuto dei fratelli Asheton e di Dave Alexander. Da non dimenticare, in cabina di regia, John Cale. L'apertura delle danze affidata a "1969", dove nel testo si mostra gi il disagio urbano della band: "E' il 1969, un altro anno per me e te. Un altro anno con niente da fare". E tutti noi sappiamo cosa successe nel 1969. Sicuramente non un anno noioso! Ma il nichilismo, la selvatichezza, il vivere ai margini non ti f capire la differenza fra il 1969 o, chess, il 1965. E' tutto uguale. E' tutta una merda. La potenza giovanile della band tutta qui. Noia e no future. Droga. E tanto sesso: "I Wanna Be Your Dog", canzone chiave di tutta la musica alternativa che si sarebbe sviluppata molti anni dopo. Il lungo matra di "We Will Fall", blues metropolitano a cui tutti i gruppi No-Wave dovranno pi di un tributo. Snervante e sfiancante. Un classico assoluto. E parliamo di "No Fun" programmatica gi dal titolo? Da come avrete capito, "The Stooges" uno degli esordi pi brillanti e fondamentali della storia della musica moderna. Capace in poco pi di 30 minuti di anticipare e inventare tutta la musica che sarebbe arrivata. Se volete un disco potente, chiassoso e destabilizzante questo quello che cercavate.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.


Questa recensione stata letta 3756 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Stooges, The - FunhouseStooges, The
Funhouse
Stooges, The - Raw PowerStooges, The
Raw Power
Stooges, The - The WeirdnessStooges, The
The Weirdness

Live Reports

10/07/2004TorinoTraffic Free Festival
02/09/2006MilanoRock In Idro

NEWS


19/04/2006 Con Steve Albini

tAXI dRIVER consiglia

Stooges, The - FunhouseStooges, The
Funhouse
Donnas - Turn 21Donnas
Turn 21
Otoboke Beaver - Itekoma HitsOtoboke Beaver
Itekoma Hits
Montecristo - MontecristoMontecristo
Montecristo
Be Your Own Pet - Be Your Own PetBe Your Own Pet
Be Your Own Pet
Stooges, The - The StoogesStooges, The
The Stooges
Ramones - RamonesRamones
Ramones
Rancid - RancidRancid
Rancid
Distillers, The - The DistillersDistillers, The
The Distillers
Distillers, The - Coral FangDistillers, The
Coral Fang