´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Strokes, The - Is This It (RCA)

Ultime recensioni

Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Gateways to Resplendence - Abhorrent ExpanseGateways to Resplendence
Abhorrent Expanse
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null
Gloria de Oliveira -  & Dean Hurley - Oceans Of TimeGloria de Oliveira
& Dean Hurley - Oceans Of Time
Vorlust - Lick The FleshVorlust
Lick The Flesh

Strokes, The - Is This It
Autore: Strokes, The
Titolo: Is This It
Anno: 2001
Produzione: Gordon Raphael
Genere: rock / alternative / pop

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:




Quando leggi tutto questo entusiasmo attorno ad un gruppo parti giÓ prevenuto. Cosa avranno mai di speciale questi 5 ragazzotti vestiti come la versione grunge degli At The Drive In? Ti immagini chissÓ cosa vedendoli ma poi leggi i nomi di Velvet Underground e Television. E giÓ cominci ad entusiasmarti. Poi senti parlare di chitarre alla Johnny Marr e di voce alla Iggy Pop giovane. Il resto viene da se. Ti procuri in tutti i modi il disco e te ne innamori. Ecco cosa Ŕ successo a me. Magari non sarÓ il disco rivoluzionario di cui tutti parlano (o forse si. Chi pu˛ dirlo?) ma Ŕ comunque fantastico. Sembra di ascoltare un nuovo disco dei Velvet Underground e questo dovrebbe bastare. Sembra di ascoltare Lou Reed privo dell'immaginario malato e decadente della Factory. E' inutile parlare di questo disco, perchŔ, con tutto l'hype attorno, vi sembrerÓ di averlo giÓ ascoltato milioni di volte e ormai l'effetto sorpresa Ŕ fottuto. Ma mi raccomando, dovete averlo assolutamente.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.


Questa recensione Ú stata letta 4134 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Strokes, The - First Impression On EarthStrokes, The
First Impression On Earth
Strokes, The - Room On FireStrokes, The
Room On Fire

tAXI dRIVER consiglia

Strokes, The - Is This ItStrokes, The
Is This It
Motorpsycho - Demon BoxMotorpsycho
Demon Box
Oceansize - FramesOceansize
Frames
Amplifier - The OctopusAmplifier
The Octopus
Quinto Stato - Quinto StatoQuinto Stato
Quinto Stato
 Deadburger
S.t.0.r.1.e.
Strokes, The - Room On FireStrokes, The
Room On Fire
Porridge Radio - Every BadPorridge Radio
Every Bad
 Tre Allegri Ragazzi Morti
La Testa Indipendente
Black Midi - SchlagenheimBlack Midi
Schlagenheim