Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Suburban Base - Suburban Base (DEMO)

Ultime recensioni

The Silence - Metaphysical FeedbackThe Silence
Metaphysical Feedback
Lo Pan - SubtleLo Pan
Subtle
William Duvall - One AloneWilliam Duvall
One Alone
Werian - AnimistWerian
Animist
Deathspell Omega - The Furnaces Of PalingenesiaDeathspell Omega
The Furnaces Of Palingenesia
Blut Aus Nord - HallucinogenBlut Aus Nord
Hallucinogen
30000 Monkies - Are Forever30000 Monkies
Are Forever
Idles - A Beautiful Thing Idles Live At Le BataclanIdles
A Beautiful Thing Idles Live At Le Bataclan
Om - BBC Radio 1Om
BBC Radio 1
Domkraft - Slow FidelityDomkraft
Slow Fidelity
Hexgrafv - RitualHexgrafv
Ritual
Stew - PeopleStew
People
The Lunar Effect -  Calm Before The CalmThe Lunar Effect
Calm Before The Calm
Yung Druid - Yung DruidYung Druid
Yung Druid
Ruff Majik - TarnRuff Majik
Tarn
Green Lung - Woodland RitesGreen Lung
Woodland Rites
The Black Heart Death Cult - The Black Heart Death CultThe Black Heart Death Cult
The Black Heart Death Cult
Tropical Trash - Southern Indiana Drone FootageTropical Trash
Southern Indiana Drone Footage
Shit And Shine - Doing Drugs, Selling DrugsShit And Shine
Doing Drugs, Selling Drugs
Mammoth Weed Wizard Bastard - Yn Ol I AnnwnMammoth Weed Wizard Bastard
Yn Ol I Annwn

Suburban Base - Suburban Base
Voto:
Anno: 2005
Produzione:
Genere: metal / nu-metal /



Questa band si presenta a me con un EP “Suburban Base”, omonimo, contenente cinque tracce, veramente apprezzabili, sia dal punto di vista compositivo che sonoro.

Il “crossover” dei “Suburban Base” nasce tutto dalle chitarre “veramente di gusto”, come si dice dalle mie parti, che cadenzano alla perfezione i tempi espressivi della band. Tutti i componenti del gruppo suonano molto bene e tutto è condito da una buona registrazione: sì buona perché il basso si sente un po’ pochino ed il timbro di cassa della batteria potrebbe spaccare il doppio, dettagli che avrebbero valorizzato maggiormente un lavoro che merita.

Ascolto i “Suburban Base” e sono alquanto colpito dalle diverse ambientazioni che riescono a creare: non fanno nulla di difficile ma quello che fanno è intelligente e non risulta mai scontato.

Apprezzabilissima la scelta di registrare la quarta traccia con archi e pianoforte, ma la mia preferita rimane comunque la seconda traccia “The run of the world”.

[ADam]

Questa recensione é stata letta 2817 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Mad Capsule Markets - 010Mad Capsule Markets
010
Marigold - DivisionalMarigold
Divisional
 Madhouse
Pig!
Thisgust - ThisgustThisgust
Thisgust
Deftones - AdrenalineDeftones
Adrenaline
Deftones - White PonyDeftones
White Pony
Mudvayne - The End Of All Things To ComeMudvayne
The End Of All Things To Come
Spineshank - The Height Of CallousnessSpineshank
The Height Of Callousness
Guilty Method - TouchGuilty Method
Touch
Deftones - Around The FurDeftones
Around The Fur