Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

Suite - Suite (DEMO)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Suite - Suite
Voto:
Anno: 2005
Produzione:
Genere: indie / rock /



Fare Post-Rock in questi anni non è per niente facile, il mercato è praticamente saturo. Il demo degli “Suite” è una boccata d’aria fresca che ravviva, si fa per dire, gli orizzonti del genere.

Chitarra, basso, batteria e voce si amalgamano perfettamente in un sussurro elegante che sa più di oltremanica che di spaghetti; ed è anche per queste sonorità un po’ commerciali, o usuali, decidete voi, che l’album risulta piacevolmente ascoltabile, senza però finire nel banale.

Sette tracce per un demo iniziano ad essere veramente tante, soprattutto nel caso degli “Suite” che hanno già trovato da tempo la loro strada: e questo si percepisce dalla chiarezza delle idee e da come vengono espresse traccia dopo traccia senza mai rinnegare nulla. E’ forse giunto il momento di guardarsi negli occhi ed ambire a qualcosa di più.

Due tracce su tutte hanno attirato la mia attenzione : “La stanza” e “Giùcandido” sono due e veri propri inni alla tranquillità, consigliabili prima di un’ appuntamento di lavoro o di un incontro amoroso.

[ADam]

Questa recensione é stata letta 2356 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Zen Circus - Doctor SeductionZen Circus
Doctor Seduction
Squirrel Bait - Skag HeavenSquirrel Bait
Skag Heaven
Sleater Kinney - Dig Me OutSleater Kinney
Dig Me Out
Kaito - Band RedKaito
Band Red
Milaus - Rock Da CityMilaus
Rock Da City
 Giorgio Canali
Rossofuoco
Eels - SouljackerEels
Souljacker
Bachi Da Pietra - Tarlo TerzoBachi Da Pietra
Tarlo Terzo
 Sux!
Lucido
Pixies - Complete B SidesPixies
Complete B Sides