´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

The Lord - Forest Nocturne (Southern Lord)

Ultime recensioni

London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvńrjelsen - AtlasBesvńrjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
St÷ner - Totally...St÷ner
Totally...
Primitive Man - InsurmountablePrimitive Man
Insurmountable
Come To Grief - When The World DiesCome To Grief
When The World Dies
Sirom - The Liquified Throne of SimplicitySirom
The Liquified Throne of Simplicity
Deathbell - A Nocturnal CrossingDeathbell
A Nocturnal Crossing
Wucan - Heretic TonguesWucan
Heretic Tongues
Voivod - Synchro AnarchyVoivod
Synchro Anarchy
Blut Aus Nord - Disharmonium - Undreamable AbyssesBlut Aus Nord
Disharmonium - Undreamable Abysses
Emma Ruth Rundle - EG2 Dowsing VoiceEmma Ruth Rundle
EG2 Dowsing Voice

The Lord - Forest Nocturne
Autore: The Lord
Titolo: Forest Nocturne
Etichetta: Southern Lord
Anno: 2022
Produzione: Brad Wood
Genere: metal / drone / experimental

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:



Ascolta Forest Nocturne





Il drone metal Ŕ un genere che nasce come musica inascoltabile alla pari del contemporaneo svilupparsi del grindcore e del death metal. Non Ŕ musica fatta per piacere ma per creare un muro (di suono) tra il musicista e l'ascoltatore. Earth 2 non Ŕ un bel disco in sŔ ma Ŕ una grande performance che annichilisce le orecchie dell'ascoltatore, esattamente come i primi lavori di Boris e Sunn O))). Negli anni il genere ha perso quella patina di disgusto verso il mondo perdendo la radicalitÓ della proposta e riuscendo a trasformare dei bordoni chitarrosi in musica da intellettuali. Non che sia necessariamente un male, Dylan Carlson, Wata e Greg Anderson sono invecchiati e sarebbe stupido che continuassero ad avercela con la societÓ.

Greg Anderson per˛ deve avere un po' di malinconia per quel periodo perchŔ questo "Forest Nocturne" a nome The Lord riprende un po' quel fastidio che provavamo ai tempi. L'esordio solista di Greg mette insieme drone metal e atmosfere ambient elettroniche ispirate a John Carpenter. Il risultato non Ŕ piacevole, riuscendo nell'intento di creare un disco "horror" grazie a suoni grezzi e idee grossolane ma sincere. Per essere chiari: c'Ŕ differenza fra la mano di Anderson e quella del suo socio O'Malley. Se quest'ultimo Ŕ raffinato e colto Anderson Ŕ l'anima "death metal", grezza e lofi. I riferimenti sono banali (in Lefthand Lullaby II sembra di ascoltare i Goblin che suonano sopra ad un disco dei primi Earth) e verso la fine si toccano vette di fastidio con la presenza disturbante di Attila.

E' quindi un obrobrio? Si, ma nel modo "drone metal": suona fastidioso, senza compromessi nŔ strizzate d'occhio. Sembra un disco suonato da un adolescente. E ad un uomo di 52 anni, all'esordio da solista, non si pu˛ fare un complimento migliore.

[Dale P.]

Canzoni significative: Lefthand Lullaby II, Old Growth.


Questa recensione Ú stata letta 147 volte!
Vota Questo Disco:



NEWS


29/06/2022 Collaborazione con Petra Haden

tAXI dRIVER consiglia

Harvestman - TrinityHarvestman
Trinity
Boris - FloodBoris
Flood
Earth - Earth 2Earth
Earth 2
Sunn O))) - White 2Sunn O)))
White 2
Sunn O))) - Flight Of The BehemotSunn O)))
Flight Of The Behemot
Dark Buddha Rising - MathreyataDark Buddha Rising
Mathreyata
Sunn O))) - & Boris - AltarSunn O)))
& Boris - Altar
Alexander Tucker - Third MouthAlexander Tucker
Third Mouth
Boris - AbsolutegoBoris
Absolutego
The Dead C - Rare RaversThe Dead C
Rare Ravers