Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

Thom Yorke - The Eraser (XL)

Ultime recensioni

Dead Heat - World At WarDead Heat
World At War
Irreversible Entanglements - Open The GatesIrreversible Entanglements
Open The Gates
Full Of Hell - Garden Of Burning ApparitionsFull Of Hell
Garden Of Burning Apparitions
Khemmis - DeceiverKhemmis
Deceiver
Body Void - Bury Me Beneath This Rotting EarthBody Void
Bury Me Beneath This Rotting Earth
Idles - CrawlerIdles
Crawler
Converge - Bloodmoon IConverge
Bloodmoon I
Melvins - Five Legged DogMelvins
Five Legged Dog
Bummer - Dead HorseBummer
Dead Horse
Marissa Nadler - The Path Of The CloudsMarissa Nadler
The Path Of The Clouds
Vanishing Twin - Ookii GekkouVanishing Twin
Ookii Gekkou
Year Of No Light - ConsolamentumYear Of No Light
Consolamentum
Chevelle - NiratiasChevelle
Niratias
Emma Ruth Rundle - Engine Of HellEmma Ruth Rundle
Engine Of Hell
The Bug - FireThe Bug
Fire
Nala Sinephro - Space 1.8Nala Sinephro
Space 1.8
Monolord - Your Time To ShineMonolord
Your Time To Shine
Mastodon - Hushed And GrimMastodon
Hushed And Grim
Jerusalem In My Heart - QalaqJerusalem In My Heart
Qalaq
Limp Bizkit - Still SucksLimp Bizkit
Still Sucks

Thom Yorke - The Eraser
Titolo: The Eraser
Anno: 2006
Produzione:
Genere: indie / elettronica / pop

Voto:



A stemperare l' (eccessiva) attesa per il prossimo capitolo della saga Radiohead, ecco che il leader della band ci propone un disco solista, in collaborazione con il super producer Nigel Godrich. Un lavoro sicuramente onesto e sentito, anche se non proprio urgentissimo. Infatti tutto il disco (fieramente composto di solo laptop e voce), una riproposizione fedele delle parti pi pop e ritmate di quel Kid A che spiazz molti anni fa i fans pi rockettari del gruppo. Evidentemente Yorke ebbe molta voce in capitolo all'epoca, almeno dal punto di vista sonoro. Ma non si tratta di solo Kid A: l'aspetto vocale rimanda semplicemente all'ultimissimo 'Hail to the thief', seppur in una dimensione leggermente pi diretta, dove spesso emergono falsetti e cori ipnotici e ripetitivi a suggellare le composizioni. L'elettronica di questi nove brani davvero ben prodotta ed arrangiata: a volte dei pianoforti filtrati sembrano sostituire quelle chitarre acustiche tipiche della dimensione cantautoriale (finale della titletrack), in altre lo stesso tappeto vocale a dare armonia al tutto, contornato solo da glitches e campioni di synth (Skip divided). Pi o meno il livello qualitativo dei brani omogeneo, e il disco scorre come in una placida nevrosi (!), regalando a volte qualche emozione vera. Il fatto che sarebbe stato bello sentire questa voce in contesti pi variegati... non ci sono pi i dischi solisti di una volta.

[Morgan]

Canzoni: The eraser, And it rained all night.


Questa recensione stata letta 2445 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Bjork - MedullaBjork
Medulla
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Lali Puna - Scary World TheoryLali Puna
Scary World Theory
Radiohead - AmnesiacRadiohead
Amnesiac
Radiohead - Kid ARadiohead
Kid A
Mm - Finally We Are No OneMm
Finally We Are No One
Bjork - VespertineBjork
Vespertine