´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Thronehammer - Incantation Rites (Usurper Records)

Ultime recensioni

Show Me The Body - Trouble The WaterShow Me The Body
Trouble The Water
Upchuck - Sense YourselfUpchuck
Sense Yourself
BrÝi - Corpos TransparentesBrÝi
Corpos Transparentes
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty
Petbrick - LiminalPetbrick
Liminal
Rigorous Institution - CainsmarshRigorous Institution
Cainsmarsh
Mis■yrming - Me­ HamriMis■yrming
Me­ Hamri
Ultha - All That Has Never Been TrueUltha
All That Has Never Been True
Boris - FadeBoris
Fade
Dead Cross - IIDead Cross
II
Just Mustard - Heart UnderJust Mustard
Heart Under
Otoboke Beaver - Super ChamponOtoboke Beaver
Super Champon
Caustic Casanova - Glass Enclosed Nerve CenterCaustic Casanova
Glass Enclosed Nerve Center
The Lovecraft Sextet - MiserereThe Lovecraft Sextet
Miserere
Gaerea - MirageGaerea
Mirage
Menace Ruine - NekyiaMenace Ruine
Nekyia
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Abhorrent Expanse - Gateways to ResplendenceAbhorrent Expanse
Gateways to Resplendence
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut

Thronehammer - Incantation Rites
Titolo: Incantation Rites
Anno: 2021
Produzione:
Genere: metal / doom / sludge

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:



Ascolta Incantation Rites





Il secondo disco degli anglo-tedeschi Thronehammer Ŕ stato accolto dalla comunitÓ "Doom" con entusiasmo incontenibile. Contando che solitamente non parliamo di certo di una tipologia di fan inclini ad esaltarsi direi che Ŕ legittimo alzare le antenne e sintonizzarsi su questo lavoro. Entusiasmo generato da cosa? Formula innovativa? No. Songwriting raffinato? No. Tecnica sopraffina? No. Produzione esagerata? No. Artwork iconico? No. Quindi? Semplicemente per la bontÓ del prodotto, particolare che spesso tendiamo a dimenticare distratti da orpelli spesso utili solo per attirare la nostra attenzione e poco altro.

Thronehammer suonano "doom", di quello epico. Quindi di scuola Candlemass. Ma ovviamente senza disdegnare un tuffo nel retro hard rock sabbathiano, ma di scuola Dio (il periodo pi¨ amato appunto dai doomster classici) e quel leggerissimo sapore NWOBHM per completare la soddisfazione dei "true metallers". Onestamente, fosse solo "classic doom" non saremmo qui a parlarne dato che tra queste pagine si annidano metallari poser amanti dell'avanguardia. La differenza la fa una corposa presenza "sludge": sia nel possente timbro vocale della cantante Kat Shevil Gillham che nei chitarroni paludosi che fanno capolino nei riff pi¨ sostenuti. Aggiungiamo anche un pizzico di divagazioni psichedeliche che allungano il minutaggio all'inverosimile (il disco dura 75 minuti) e i nostri sfornano un piatto che Ŕ quasi totalmente di nostro gradimento. Quasi perchŔ comunque deve piacere la forte impronta epica.

Ascoltatelo, potreste amarlo o trovarlo semplicemente buono. Sicuramente non lo troverete brutto.

[Dale P.]

Canzoni significative: Incantation Rites, Thy Blood.


Questa recensione Ú stata letta 298 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Sleep - JerusalemSleep
Jerusalem
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Messa - CloseMessa
Close
Middian - Age EternalMiddian
Age Eternal
Domkraft - Slow FidelityDomkraft
Slow Fidelity
Cough - Ritual AbuseCough
Ritual Abuse
Bloody Panda - SummonBloody Panda
Summon
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I
Salome - TerminalSalome
Terminal
Yob - AtmaYob
Atma