Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Death Cult - Völur (Prophecy)

Ultime recensioni

Kowloon Walled City - PieceworkKowloon Walled City
Piecework
Slowshine - Living LightSlowshine
Living Light
Unto Others - StrenghtUnto Others
Strenght
Space Afrika - Honest LabourSpace Afrika
Honest Labour
Dead Sara - It AinDead Sara
It Ain't Tragic
Big Brave - & The Body - Leaving None But Small BirdsBig Brave
& The Body - Leaving None But Small Birds
XX'ed Out
We All Do Wrong
Damon Locks Black Monument Ensemble - NowDamon Locks Black Monument Ensemble
Now
Angel Bat Dawid - Hush Harbor Mixtape Vol. 1 DoxologyAngel Bat Dawid
Hush Harbor Mixtape Vol. 1 Doxology
Andrew W.K. - God Is PartyingAndrew W.K.
God Is Partying
Hildur Guđnadóttir - Battlefield 2042 SoundtrackHildur Guđnadóttir
Battlefield 2042 Soundtrack
Chubby And The Gang - The MuttChubby And The Gang
The Mutt's Nuts
Amyl And The Sniffers - Comfort To MeAmyl And The Sniffers
Comfort To Me
Low - Hey WhatLow
Hey What
Hooded Menace - The Tritonus BellHooded Menace
The Tritonus Bell
Tropical Fuck Storm - Deep StatesTropical Fuck Storm
Deep States
Halsey - If I Can’t Have Love, I Want PowerHalsey
If I Can’t Have Love, I Want Power
Comet Control - Inside The SunComet Control
Inside The Sun
Dana Dentata - PantychristDana Dentata
Pantychrist
Turnstile - Glow OnTurnstile
Glow On

Völur - Death Cult
Voto:
Produzione:
Originalitŕ:
Tecnica:

Etichetta: Prophecy
Anno: 2020
Produzione:
Genere: metal / doom / folk
Scheda autore: Völur



Il doom č un genere che non ha bisogno di innovazioni perň quando ci sono male non fa. Völur dal Canada sono decisamente interessanti proprio perchč prendono i classici clichč del genere (lentezza, oppressione, ripetizione) e li spoglia della chitarra. Giŕ ci sono gli OM, direte voi, vero. Perň i Völur sono in tre e aggiungono un violino. Il suono si fa pieno e si riempie di stravaganti influenze. In primis la ritmica non disdegna qualche blastata black metal e ritmi piů elevati, secondariamente il violino riesce ad essere sia ripetitvo sia virtuoso, con deragliamenti nella musica classica e folk.

Völur non sono dei dilettanti. Lucas Gadke č il bassista dei Blood Ceremony e la violinista Laura Bates suonava nei folk Trent Severn e ha collaborato con Aidan Baker. In precedenza alla batteria trovavamo James Payment batterista dei Do Make Say Think (giro Constellation) sostituito per questo disco da Justin Ruppel. Insieme sono coesi e mostrano una visione di insieme piuttosto interessante riassumibile in heavy-doom-folk.

Un prodotto per certi versi estremo, non completamente a fuoco ma ricco di intuizioni e idee particolari. Senza dubbio da tenere d'occhio.

[Dale P.]

Canzoni significative: Inviolate Grove, Freyjan Death Cult.


Questa recensione é stata letta 115 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Cough - Ritual AbuseCough
Ritual Abuse
Konvent - Puritan MasochismKonvent
Puritan Masochism
Sleep - JerusalemSleep
Jerusalem
Unearthly Trance - ElectrocutionUnearthly Trance
Electrocution
The DevilThe Devil's Blood
The Thousandfold Epicentre
Middian - Age EternalMiddian
Age Eternal
Thronehammer - Incantation RitesThronehammer
Incantation Rites
Mammoth Weed Wizard Bastard - Yn Ol I AnnwnMammoth Weed Wizard Bastard
Yn Ol I Annwn
Ramesses - Take The CurseRamesses
Take The Curse
Yob - AtmaYob
Atma