Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

Vivian Girls - Vivian Girls (In The Red)

Ultime recensioni

Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson
Green Day - Father Of AllGreen Day
Father Of All
Coastal County - Coastal CountyCoastal County
Coastal County
Sepultura - QuadraSepultura
Quadra
Khruangbin - & Leon Bridges -  Texas SunKhruangbin
& Leon Bridges - Texas Sun
Battles - Juice B CryptsBattles
Juice B Crypts
Hallas - ConundrumHallas
Conundrum
Chubby And The Gang - Speed KillsChubby And The Gang
Speed Kills
Ryte - RyteRyte
Ryte
Dune Rats - Hurry Up And WaitDune Rats
Hurry Up And Wait
Kytaro - White Noise For KidsKytaro
White Noise For Kids
Black Road - Witch Of The FutureBlack Road
Witch Of The Future
Midnight - Rebirth By BlasphemyMidnight
Rebirth By Blasphemy
Nero Di Marte - ImmotoNero Di Marte
Immoto
Mortiis - Spirit Of RebellionMortiis
Spirit Of Rebellion
Bohren & Der Club Of Gore - Patchouli BlueBohren & Der Club Of Gore
Patchouli Blue
Kirk Windstein - Dream In MotionKirk Windstein
Dream In Motion

Vivian Girls - Vivian Girls
Voto:
Produzione:
Originalitā:
Tecnica:

Anno: 2008
Produzione: Jeremy Scott
Genere: indie / rock / shoegaze



Tre ragazze del New Jersey, abbastanza bruttine da apparire affascinanti, scoordinate, rumorose, e un filo inquietanti. Le tipiche ragazze che si trovano in camera a parlare di fidanzati e maglioni ma che in realtā prendono in mano gli strumenti del fratello maggiore e suonano portando avanti una tradizione che andrebbe distrutta: le ragazze non sanno suonare. La batteria rientra in pieno nella tradizione che da Maureen Tucker (Velvet Underground) arriva a Meg White (White Stripes): quindi quattro quarti e bpm a 140 per tutto il disco. Il basso studiato su quello dei Ramones, la chitarra č rumorosa e suonata di mano destra (ergo non aspettatevi arrangiamenti, salti di tonalitā ecc). Le voci armonizzano soavemente come dei cani lasciati in giardino in pieno inverno.

Ma... ma in realtā il disco viene salvato e reso fruibile tramite una semplice scappatoia: riverberi che sanno di shoegaze. Ecco perchč probabilmente sarā una pena vederle dal vivo ma su disco funziona. Con le sue melodie semplici infilate nell'asse Jesus & Mary Chain e Pastels, senza scomodare i Beach Boys nč i Ramones a cui evidentemente vorrebbero aspirare. Canzoni che danno immediato mal di testa ma in qualche modo ti cullano in una dimensione fuori dal tempo, come se ci apparissero le Shonen Knife dopo 15 di oblio suonandoci "Bear Up Bison".

Mettiamoci l'anima in pace e valutiamo il disco come č senza farsi distrarre dall'hype: un buon primo disco difficilmente ripetibile, ma a cui non č effettivamente richiesto il bis. E ridateci le Shonen Knife!

[Dale P.]

Canzoni significative: I Belive In Nothing.

Questa recensione é stata letta 2204 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Ascolta Il Disco





tAXI dRIVER consiglia

Radiohead - In RainbowsRadiohead
In Rainbows
Evens, The - The EvensEvens, The
The Evens
Offlaga Disco Pax - BacheliteOfflaga Disco Pax
Bachelite
AA.VV. - March(e)ingegno SonoroAA.VV.
March(e)ingegno Sonoro
Milaus - Rock Da CityMilaus
Rock Da City
Blake Babies, The - God Bless The Blake BabiesBlake Babies, The
God Bless The Blake Babies
Joe Leaman - People Against LonelinessJoe Leaman
People Against Loneliness
Sonic Youth - DirtySonic Youth
Dirty
 AA.VV.
Loser My Religion #3
Jennifer Gentle - ValendeJennifer Gentle
Valende