´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Jason... The Dragon - Weedeater (Southern Lord)


Weedeater - Jason... The Dragon
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Etichetta: Southern Lord
Anno: 2011
Produzione: Steve Albini
Genere: metal / sludge / hardcore
Scheda autore: Weedeater


Compra Weedeater su Taxi Driver Store


Lo sludge e' un genere che da vent'anni e' incastrato nelle paludi di riff grassi e iper saturi, vocalita' rovinate dal whisky e dal fumo, attitudine da biker rissosi e squatter iper drogati. I Weedeater discendono dai Buzzov*en, band principale di "Dixie" Dave Collins. Principale per anno di fondazione, essendo nessuna delle due vicina al benche' minimo successo di vendite.

Lo sludge, e' un affare per pochi, anche se ultimamente e' un termine che viene usato per definire band come Kylesa, Baroness, Mastodon, in realta', pur condividendone alcuni tratti, non si puo' certo dire che abbiamo un suono come quello dei Weedeater. O dei Buzzoven. O di Sourvein, Acid King, Eyehategod, Acid Bath, Bongzilla, band che recuperano i riff dei Black Sabbath per donargli un attitudine hardcore mantenendo i bassi bpm del doom.

Weedeater sono attualmente il gruppo piu' sludge fra coloro che sono attualmente in attivita', tanto da renderli quasi un monumento all'immobilita' del genere. Capellini sdrucidi, giacche di jeans con la toppa dei Saint Vitus e dei Melvins, alito di whisky, braccia bucate e cervello annebbiato dai bong. Ma anche batteria alla Dale Crover, basso distorto oltre l'udibile, chitarre acide e urla malsane. E qualche stacco piu' o meno acustico per ricordarci che i nostri hanno l'animo del redneck sensibile e umorismo di chi la sa lunga.

Jason... The Dragon e' un disco per amanti del genere, o per chi vuole approcciarlo per la prima volta.

Parlarne con gusto critico e' come cercare di descrivere un bagno di un locale dopo un concerto metal: se non l'hai visto direttamente difficilmente puoi gustarne l'olezzo a parole.

[Dale P.]

Canzoni significative: Mancoon, Long Gone

Questa recensione Ú stata letta 2419 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



Live Reports

16/04/2011TilburgRoadburn Festival 2011 Day 3
20/07/2012LodiWood Festival

NEWS


13/07/2011 Nuovo videoclip
31/01/2011 Con Zoroaster a Ravenna
18/12/2010 Dettagli Sul Nuovo Album
28/07/2010 A Settembre da Steve Albini

tAXI dRIVER consiglia

Lair Of The Minotaur - War Metal Battle MasterLair Of The Minotaur
War Metal Battle Master
Keelhaul - Triumphant Return To ObscurityKeelhaul
Triumphant Return To Obscurity
Mastodon - Call Of The MastodonMastodon
Call Of The Mastodon
Black Cobra - ChronomegaBlack Cobra
Chronomega
Facedowninshit - Nothing Positive Only NegativeFacedowninshit
Nothing Positive Only Negative
Floor - DoveFloor
Dove
AA.VV. - Neurot Recordings IAA.VV.
Neurot Recordings I
Superjoint Ritual - Use Once & DestroySuperjoint Ritual
Use Once & Destroy
Kylesa - Static TensionKylesa
Static Tension
Baroness - Blue RecordBaroness
Blue Record