ļ»æ

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

Doctor Seduction - Zen Circus (Linea Records)

Ultime recensioni

Slowshine - Living LightSlowshine
Living Light
Unto Others - StrenghtUnto Others
Strenght
Space Afrika - Honest LabourSpace Afrika
Honest Labour
Dead Sara - It AinDead Sara
It Ain't Tragic
Big Brave - & The Body - Leaving None But Small BirdsBig Brave
& The Body - Leaving None But Small Birds
XX'ed Out
We All Do Wrong
Damon Locks Black Monument Ensemble - NowDamon Locks Black Monument Ensemble
Now
Angel Bat Dawid - Hush Harbor Mixtape Vol. 1 DoxologyAngel Bat Dawid
Hush Harbor Mixtape Vol. 1 Doxology
Andrew W.K. - God Is PartyingAndrew W.K.
God Is Partying
Hildur Gušnadóttir - Battlefield 2042 SoundtrackHildur Gušnadóttir
Battlefield 2042 Soundtrack
Chubby And The Gang - The MuttChubby And The Gang
The Mutt's Nuts
Amyl And The Sniffers - Comfort To MeAmyl And The Sniffers
Comfort To Me
Low - Hey WhatLow
Hey What
Hooded Menace - The Tritonus BellHooded Menace
The Tritonus Bell
Tropical Fuck Storm - Deep StatesTropical Fuck Storm
Deep States
Halsey - If I Can’t Have Love, I Want PowerHalsey
If I Can’t Have Love, I Want Power
Comet Control - Inside The SunComet Control
Inside The Sun
Dana Dentata - PantychristDana Dentata
Pantychrist
Turnstile - Glow OnTurnstile
Glow On
Jadsa - Olho de VidroJadsa
Olho de Vidro

Zen Circus - Doctor Seduction
Voto:
Anno: 2004
Produzione:
Genere: indie / rock /
Scheda autore: Zen Circus



Un disco che nasce gią grande. Grazie ad un'attenta promozione il pubblico ha rizzato immediatamente le antenne per capire meglio questa nuova realtą. Chiariamo subito una cosa. Se fossero americani saremmo gią a gridare al miracolo e ad inventarci scene inesistenti. Invece sono italiani e, magari, verranno tacciati di revivalismo. E', invece, un'opera coraggiosa e intelligente. Certamente derivativa ma confezionata in maniera elegante e che trasuda freschezza da tutti i pori. Viene in mente, per ragioni pił o meno analoghe, l'esordio dello scorso anno dei Pecksniff. I nomi tutelari sono pił o meno gli stessi ma con un punto d'arrivo leggermente diverso. Violent Femmes, Lou Reed e Pavement. Con questi tre nomi si spiega tutto il disco. Nel senso che, questo lavoro, č, per certi versi, superiore ad alcune loro opere. La struttura delle canzoni č sempre sbilenca, rumorini assortiti avvolgono ogni nota del disco, chitarre quasi mai distorte e voce educata. Definiamolo per comoditą indie-rock ma questo č quello che dovrebbe essere IL rock, senza suffissi e prefissi... Splendida "Sweet Me" con gli amici Perturbazione che avvolgono di archi e poesia il brano. Dategli un'ascoltata potrebbe essere il disco che fa per voi!

[Dale P.]

Canzoni significative: Sweet Me, Sailing Song, Sober.

Questa recensione é stata letta 2806 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Three One In Gentleman Suit - Some New StrategiesThree One In Gentleman Suit
Some New Strategies
Pixies - Complete B SidesPixies
Complete B Sides
Radiohead - In RainbowsRadiohead
In Rainbows
Milaus - Rock Da CityMilaus
Rock Da City
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
AA.VV. - March(e)ingegno SonoroAA.VV.
March(e)ingegno Sonoro
Fontaines D.C. - DogrelFontaines D.C.
Dogrel
Joe Leaman - Truly Got FishinJoe Leaman
Truly Got Fishin'
Bachi Da Pietra - Tarlo TerzoBachi Da Pietra
Tarlo Terzo
The Murder Capital - When I Have FearsThe Murder Capital
When I Have Fears