´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Zippo - Maktub (Subsound)

Ultime recensioni

Show Me The Body - Trouble The WaterShow Me The Body
Trouble The Water
Upchuck - Sense YourselfUpchuck
Sense Yourself
BrÝi - Corpos TransparentesBrÝi
Corpos Transparentes
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty
Petbrick - LiminalPetbrick
Liminal
Rigorous Institution - CainsmarshRigorous Institution
Cainsmarsh
Mis■yrming - Me­ HamriMis■yrming
Me­ Hamri
Ultha - All That Has Never Been TrueUltha
All That Has Never Been True
Boris - FadeBoris
Fade
Dead Cross - IIDead Cross
II
Just Mustard - Heart UnderJust Mustard
Heart Under
Otoboke Beaver - Super ChamponOtoboke Beaver
Super Champon
Caustic Casanova - Glass Enclosed Nerve CenterCaustic Casanova
Glass Enclosed Nerve Center
The Lovecraft Sextet - MiserereThe Lovecraft Sextet
Miserere
Gaerea - MirageGaerea
Mirage
Menace Ruine - NekyiaMenace Ruine
Nekyia
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Abhorrent Expanse - Gateways to ResplendenceAbhorrent Expanse
Gateways to Resplendence
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut

Zippo - Maktub
Titolo: Maktub
Etichetta: Subsound
Anno: 2011
Produzione: Victor Love
Genere: rock / stoner / progressive

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:




Il progetto Zippo nasce a Pescara e giunge alla line-up definitiva nell'estate del 2004 con l'ingresso del cantante Davide (Dave) Straccione. Il loro inizio e' pero' datato ottobre 2005 allorche' il quintetto entra in studio per il primo full lenght autoprodotto "Ode To Maximum". Il resto e' storia recente con la collaborazione della Subsound Records per l'ottimo "Road To Knowledge" di due anni fa.

Ora e' la volta di "Maktub", un lavoro ambizioso ancorche' intrigante e vorticoso, che necessita di parecchi ascolti prima di "entrarci" dentro soprattutto per chi era abituato alle precedenti sonorita', ma che probabilmente segna il passo definitivo della band.

Loro amano definirsi "stoner" anche se onestamente, come detto, questo nuovo album sembra un pochino allontanarsi da questa tendenza. Piuttosto possiamo parlare di un "crossover" a tutto tondo con aperture prog/folk decisamente particolari senza dimenticare tortuosi viaggi psichedelici. Questa inversione di attitudine la si nota sin dall'iniziale "The Personal Legend" dove i possenti riff vengono accompagnati dal basso distorto di Stonino, quasi in stile Korn. Korn quindi e non Kyuss come nelle precedenti uscite, ma anche Tool (ad esempio "The Omens"), System Of A Down in certi momenti e Mastodon nell'epicita' di alcuni passaggi prog. Lo stoner propriamente detto si e' ridotto alla potente "Man Of Theory", e non solo per la presenza vocale di Ben Ward degli Orange Goblin, all'esoterica "Simum" con il sax di Luca Mai degli Zu in evidenza e alla conclusiva "The Treasure", forse il brano migliore del disco.

La voce di Dave poi fa da contorno ad un riuscitissimo album, che speriamo possa finalmente avere il giusto merito anche all'interno dei nostri confini nazionali dato che all'estero il gruppo gode gia' di buona popolarita'.

Producono Victor Love e masterizza James Plotkin (Khanate, Sunn O))), Isis) e anche questo e' sinonimo di garanzia.

[Cristiano Roversi]

Canzoni significative: Man Of Theory, Simum, The Treasure.

Questa recensione Ú stata letta 3136 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



Live Reports

06/04/2012LondraDesert Fest London 2012

NEWS


07/03/2011 Nuovo Brano con Ben Ward degli Orange Goblin
01/03/2011 Nuovo Brano In Anteprima
23/02/2011 Maktub a Marzo

tAXI dRIVER consiglia

AA.VV. - Desert Sound - The Spaghetti Session Vol.1AA.VV.
Desert Sound - The Spaghetti Session Vol.1
Wo Fat - The SingularityWo Fat
The Singularity
Kyuss - Muchas Gracias - The BestKyuss
Muchas Gracias - The Best
Naam - NaamNaam
Naam
Dead Meadow - Dead MeadowDead Meadow
Dead Meadow
Witchcraft - LegendWitchcraft
Legend
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Elder - The Gold & Silver SessionsElder
The Gold & Silver Sessions
Colt 38 - Colt ThirtyeightColt 38
Colt Thirtyeight
Motorpsycho - Trust UsMotorpsycho
Trust Us