´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Zombi - Surface To Air (Relapse)

Ultime recensioni

Brad - In The Moment That YouBrad
In The Moment That You're Born
Persekutor - Snow BusinessPersekutor
Snow Business
Domkraft - Sonic MoonsDomkraft
Sonic Moons
Baroness - StoneBaroness
Stone
Benefits - NailsBenefits
Nails
Sprain - The Lamb As EffigySprain
The Lamb As Effigy
Blut Aus Nord - Disharmonium - NahabBlut Aus Nord
Disharmonium - Nahab
Be Your Own Pet - MommyBe Your Own Pet
Mommy
Crawl - DamnedCrawl
Damned
The Armed - Perfect SaviorsThe Armed
Perfect Saviors
Home Front - Games of PowerHome Front
Games of Power
Mizmor - ProsaicMizmor
Prosaic
Spotlights - Alchemy For The DeadsSpotlights
Alchemy For The Deads
Mutoid Man - MutantsMutoid Man
Mutants
 AA.VV. - Superunknown Redux AA.VV.
Superunknown Redux
Somnuri - DesideriumSomnuri
Desiderium
Godflesh - PurgeGodflesh
Purge
Hasard - MalivoreHasard
Malivore
Khanate - To Be CruelKhanate
To Be Cruel
Divide And Dissolve - SystemicDivide And Dissolve
Systemic

Zombi - Surface To Air
Autore: Zombi
Titolo: Surface To Air
Etichetta: Relapse
Anno: 2006
Produzione:
Genere: rock / progressive /

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:


MP3: Challenger Amp
Digitalis


Il sabato pomeriggio, invece di farsi le vasche in centro o perdere tempo in qualche modo simpatico, il sottoscritto si ritrova in saletta a suonare con l'onnipresente Shizu e il buon Pinguino, il tastierista pi¨ fuori moda del globo. Si suona per divertirsi, per sperimentare nella scrittura di musica con una formazione inusuale. Ovvero batteria, basso e tastiera/synth. Inusuale per modo di dire dato che Emerson Lake & Palmer facevano queste cose quando i nostri genitori non pensavano neanche di mettere su famiglia.

Suoniamo, non abbiamo mai pensato di registrare e ci fa sorridere l'idea di suonare dal vivo.

Gli Zombi sono come noi. Pi¨ scarsi e con meno idee. Ma escono su Relapse e vanno in giro per il mondo.

Da oggi le nostre prove non saranno pi¨ le stesse.

Eppure gli Zombi mi sono sempre piaciuti. O meglio, l'esordio di un paio di anni fa era un bel tributo al cinema horror italiano. Argento e Fulci su tutti. Quindi erano una sorta di cover band di Goblin e Frizzi.

Ora dicono di aver scoperto il prog. Ma evidemente non hanno ancora scoperto il tasto per togliere l'arpeggiator dal synth.

Gli Zombi confezionano un disco che definire inutile Ŕ un eufemismo. Non c'Ŕ dinamica, nŔ un tentativo di arrangiare i pezzi studiando qualche idea che non sia uno scarto dei Goblin. I brani sono noiosi e i suoni non sconvolgono per ricerca. Il batterista non va oltre al classico tempo prog (Portnoy in confronto Ŕ un mostro di idee e originalitÓ) dimenticandosi che era vetusto giÓ dopo l'esordio dei King Crimson.

In parole povere, il disco suona come una jam session spompa. Di quelle che se le hai registrate ti affretti a cancellare per non farla sentire in giro.

[Dale P.]

Canzoni significative: Legacy.


Questa recensione Ú stata letta 3538 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Zombi - 2020Zombi
2020

NEWS


05/04/2011 Nuovo Brano In Streaming
07/03/2011 Nuovo Brano In Streaming
30/01/2011 Escape Velocity A Maggio

tAXI dRIVER consiglia

Porcupine Tree - Fear Of A Blank PlanetPorcupine Tree
Fear Of A Blank Planet
Adrian Belew - Side OneAdrian Belew
Side One
Grails - DoomsdayerGrails
Doomsdayer's Holiday
Fucking Champs, The - VIFucking Champs, The
VI
Skeleton Key - ObtainiumSkeleton Key
Obtainium
Alhambra - Luna NuovaAlhambra
Luna Nuova
King Crimson - In The Court Of Crimson KingKing Crimson
In The Court Of Crimson King
The Silence - Metaphysical FeedbackThe Silence
Metaphysical Feedback
Atto IV - Stati AlteratiAtto IV
Stati Alterati
London Underground - Through A Glass DarklyLondon Underground
Through A Glass Darkly