Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Briqueville - Quelle (Pelagic)

Ultime recensioni

Shooting Daggers - Love & RageShooting Daggers
Love & Rage
Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing

Briqueville - Quelle
Autore: Briqueville
Titolo: Quelle
Etichetta: Pelagic
Anno: 2020
Produzione:
Genere: metal / post-metal / post-rock

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




Sembra facile fare del buon post-metal: tanti ci hanno provato pochi però ci sono riusciti. Persino i giganti del genere come Cult Of Luna, Callisto, Rosetta, Pelican hanno fatto dei tonfi non da poco. La difficoltà principale è quella di trovare il giusto equilibrio fra la possenza dei riff di scuola doom/sludge e la sperimentazione "cinematica" ambient/post rock. Spesso si finisce nel girare a vuoto ripetendo riff su riff o di mostrare troppa arroganza e tamarragine. Un altro errore è quello di attingere troppo dai maestri Isis e Neurosis, risultando un pallido clone che avrebbe meritato l'oblio in sala prove.

Tutta questa premessa ovviamente per dire che i misteriosi belgi Briqueville (nessuna foto, nessuna bio, niente di niente) sanno come suonare il post-metal. Dosando con gusto i riff e le atmosfere "tranquille" con naturalezza e con notevoli sali-scendi che accontenteranno i numerosi fan del genere grazie a momenti ambient e addirittura folk (vengono in mente certe soluzioni dei Grails). "Quelle" è diviso in 8 parti ma è un unico flusso sonoro che si sviluppa in poco meno di 60 minuti di musica, come fosse la colonna sonora di un film.

Ascoltatelo se volete sapere come si fa del buon post-metal.

[Dale P.]

Canzoni significative: Akte X, Akte XI.

Questa recensione é stata letta 693 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Briqueville - IIIIBriqueville
IIII

tAXI dRIVER consiglia

Bongripper - Satan Worshipping DoomBongripper
Satan Worshipping Doom
Pelican - The March Into The Sea EPPelican
The March Into The Sea EP
Dirge - Elysian Magnetic FieldsDirge
Elysian Magnetic Fields
Isis - OceanicIsis
Oceanic
Year Of No Light - ConsolamentumYear Of No Light
Consolamentum
Spotlights - Alchemy For The DeadsSpotlights
Alchemy For The Deads
Dragged Into Sunlight - WidowmakerDragged Into Sunlight
Widowmaker
Valerian Swing - A Sailor Lost Around The EarthValerian Swing
A Sailor Lost Around The Earth
Jesu - JesuJesu
Jesu
Pelican - Pelican EPPelican
Pelican EP