Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk indie [ experimental ] pop elettronica

Harvestman - Triptych Part One (Neurot)

Ultime recensioni

Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues
Thou - UmbilicalThou
Umbilical
Porcelain - PorcelainPorcelain
Porcelain
Eye - Dark LightEye
Dark Light
Bala - BestaBala
Besta
Henrik Palm - Nerd IconHenrik Palm
Nerd Icon
Pallbearer - Mind Burns AlivePallbearer
Mind Burns Alive
Castle Rat - Into The RealmCastle Rat
Into The Realm
Uncle Acid And The Deadbeats - NellUncle Acid And The Deadbeats
Nell'Ora Blu
Harvestman - Triptych Part OneHarvestman
Triptych Part One
Big Brave - A Chaos Of FlowersBig Brave
A Chaos Of Flowers
English Teacher - This Could Be TexasEnglish Teacher
This Could Be Texas
Iron Monkey - Spleen & GoadIron Monkey
Spleen & Goad
Maruja - ConnlaMaruja
Connla's Well
Bongripper - EmptyBongripper
Empty

Harvestman - Triptych Part One
Autore: Harvestman
Titolo: Triptych Part One
Etichetta: Neurot
Anno: 2024
Produzione: Steve Von Till
Genere: experimental / ambient / folk

Voto:
Produzione:
Originalit:
Tecnica:



Ascolta Triptych Part One





Fra i componenti dei Neurosis Steve Von Till sempre stato quello artisticamente pi attivo sia con progetti a suo nome, sia come Harvestman. Il primo disco "solista" sotto questo nome risale al 2005 con la pubblicazione dello splendido "Lashing The Rye", seguito l'anno dopo dalla sorprendente colonna sonora di H2Odio, film di Alex Infascelli. L'ultimo lavoro risale a ben 7 anni fa con "Music For Megaliths". C' sempre dello spirituale nella musica di Steve e soprattutto dell'ottimo gusto. Un gusto artigianale, fatto di piccole scoperte e piccole sperimentazioni. Che siano un field recordings o una manipolazione sonora.

Il progetto Triptych diviso in tre parti che saranno pubblicate in tre differenti fasi lunari. La prima che andiamo ad ascoltare ovviamente la "Part One" e vede il disco iniziare con un mantra dub di scuola Om. Non a caso al basso troviamo proprio Al Cisneros, impegnato a suonare "quelle" poche note che tanto amiamo. Dub che un recente amore di Steve che ha scoperto la bellezza di lavorare sui suoni aggiungendo riverberi e manipolazioni analogiche. Lo sviluppo del disco decisamente vario, fra arpeggi folk ambient, droni cosmici e stratificazioni sonore.

Non c' un "momento wow": Steve non deve convincere nessuno a seguirlo in questo ennesimo viaggio. E' come vedere al lavoro un anziano falegname che da un pezzo di legno tira fuori una piccola opera d'arte. Forse inutile ma certamente bello.

[Dale P.]

Canzoni significative: Psilosynth, Give Your Heart To The Hawk.

Questa recensione stata letta 133 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Harvestman - / Minsk / U.S. Christmas - Hawkwind TriadHarvestman
/ Minsk / U.S. Christmas - Hawkwind Triad
Harvestman - Lashing The RyeHarvestman
Lashing The Rye
Harvestman - TrinityHarvestman
Trinity

NEWS


08/03/2024 Tre Album In Arrivo

tAXI dRIVER consiglia

Zu - Terminalia AmazoniaZu
Terminalia Amazonia
Golem Mecanique - Nona, Decima Et MortaGolem Mecanique
Nona, Decima Et Morta
Emma Ruth Rundle - EG2 Dowsing VoiceEmma Ruth Rundle
EG2 Dowsing Voice
Senyawa - AlkisahSenyawa
Alkisah
Fantomas - Delirium CordiaFantomas
Delirium Cordia
Thurston Moore - Screen TimeThurston Moore
Screen Time
Harvestman - Triptych Part OneHarvestman
Triptych Part One
Sarah Davachi - Cantus, DescantSarah Davachi
Cantus, Descant
Anna Von Hausswolff - All Thoughts FlyAnna Von Hausswolff
All Thoughts Fly
Lustmord - & Karin Park - AlterLustmord
& Karin Park - Alter