Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

Phoebe Bridgers - Punisher (Dead Oceans)

Ultime recensioni

Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues

Phoebe Bridgers - Punisher
Autore: Phoebe Bridgers
Titolo: Punisher
Anno: 2020
Produzione: Ethan Gruska, Phoebe Bridgers, Tony Berg
Genere: indie / pop / rock

Voto:
Produzione:
Originalit:
Tecnica:




Ha appena compiuto 26 anni, al suo secondo disco a suo nome ed protagonista nel trio Boygenius (con Julien Baker e Lucy Dacus) e nel duo Better Oblivion Community Center (con Conor Oberst). Phoebe Bridgers fa parte della nuova generazione di cantautrici che, sono sicuro, ci porteremo dietro per lungo tempo.

Per "Punisher" ha mobilitato un cast notevole di produttori, musicisti e ospiti e, pur essendo uscito in pieno lockdown, l'ha promosso in ogni canale possibile di internet. E' quindi motivata, e i numeri ci sono tutti: talento, splendida voce e quel viso sfuggente da fidanzata impossibile da avere.

"Punisher" fatto di scarne canzoni folk, di quelle che da Elliott Smith passano per Conor Oberst, brani pi rockeggianti ("Kyoto", quasi alla Mitski) e composizioni enfatiche e melodrammatiche ("I Know The End" che ricorda i crescendo epici dei Radiohead). Il risultato fluido, dinamico e, cosa pi importante, al servizio di canzoni ben riuscite. E' un album che mostra una autrice dotata e matura, in grado di spiccare il volo nelle prossime produzioni o di smarcarsi dal commerciale e rimanere in una nicchia in cui regina.

[Dale P.]

Canzoni significative: Kyoto, I Know The End.

Questa recensione stata letta 725 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Breakfast - BreakfastBreakfast
Breakfast
Perturbazione - In CircoloPerturbazione
In Circolo
John Frusciante - To Record Only Water For Ten DaysJohn Frusciante
To Record Only Water For Ten Days
AA.VV. - Lo Zecchino DAA.VV.
Lo Zecchino D'Oro Dell'Underground
Songs Ohia - Ghost TropicSongs Ohia
Ghost Tropic
Ken Stringfellow - TouchedKen Stringfellow
Touched
Wilco - Yankee Hotel FoxtrotWilco
Yankee Hotel Foxtrot
Jason Collett - Motor Motel Love SongsJason Collett
Motor Motel Love Songs
Bugo - Sentimento WesternatoBugo
Sentimento Westernato
Devendra Banhart - Rejoicing In The HandsDevendra Banhart
Rejoicing In The Hands