Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Robot God - Portal Within (Kozmik Artifactz)

Ultime recensioni

Sonic Universe - It Is What It IsSonic Universe
It Is What It Is
Orange Goblin - Science Not FictionOrange Goblin
Science Not Fiction
Crypt Sermon - The Stygian RoseCrypt Sermon
The Stygian Rose
Shooting Daggers - Love & RageShooting Daggers
Love & Rage
Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will

Robot God - Portal Within
Titolo: Portal Within
Etichetta: Kozmik Artifactz
Anno: 2024
Produzione: Connor Massey
Genere: rock / stoner / psych

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta Portal Within





A metà anni 90 The Heads pubblicarono un disco intitolato "Relaxing With..." nella cui copertina c'era una bella ragazza discinta che invitava a fumare un narghilè con lei. Da quegli anni la psichedelia è cambiata, guadagnando di spessore e perdendo in parte l'effetto rilassante. Il trio australiano Robot God si piazza a metà strada tra effetto rilassante e scuotimento di testa tipico dell'hard rock riuscendo in pieno a darci una sensazione inebriante ma allo stesso tempo in grado di frenare i neuroni più nervosi.

La formula del trio è quella cara a band come Motorpsycho e, soprattutto, Elder: lunghi assoli viaggiosi e qualche sfuriata heavy rock non tanto lontane da quelle degli Atomic Bitchwax. Detto in altre parole: la sacra triade Hendrix, Black Sabbath e Pink Floyd. Quindi è ben chiaro che Robot God non inventino niente ma quello che suonano lo interpretano veramente bene rendendo i due lati del disco imperdibili per una serata sdraiati sul pavimento con un narghilè. E spero per voi anche una bella ragazza (o bel ragazzo) affianco.

[Dale P.]

Canzoni significative: Long Way Round, Portal Within.

Questa recensione é stata letta 103 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Ojm - VolcanoOjm
Volcano
Fuzz - IIIFuzz
III
AA.VV - Daze Of The Underground - A Tribute To HawkwindAA.VV
Daze Of The Underground - A Tribute To Hawkwind
Earth - Primitive And DeadlyEarth
Primitive And Deadly
Mondo Generator - Cocaine RodeoMondo Generator
Cocaine Rodeo
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
 Deadpeach
Promo EP
Kyuss - Muchas Gracias - The BestKyuss
Muchas Gracias - The Best
Yung Druid - Yung DruidYung Druid
Yung Druid
Om - God Is GoodOm
God Is Good