´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

St÷ner - Stoners Rule (Heavy Psych Sounds)

Ultime recensioni

Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues

St÷ner - Stoners Rule
Autore: St÷ner
Titolo: Stoners Rule
Etichetta: Heavy Psych Sounds
Anno: 2021
Produzione: Yosef Sanborn
Genere: rock / stoner /

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:




Brant Bjork e Nick Oliveri erano nei Kyuss. Brant fu uno dei fondatori della band ma se ne and˛ a metÓ, Nick Ŕ stato un po' una meteora nel gruppo perchŔ era giÓ ingestibile all'epoca. Sono quindi 25 anni che vivono su quel ricordo (o su quell'occasione persa) e dato che Josh Homme non ha nessuna intenzione di riformare i Kyuss si giocano tutte le loro carte a disposizione. Che poi, sia Brant che Nick hanno suonato e scritto buoni dischi in tutto questo tempo, per˛ poi ogni 3x2 tornano lý a cercare di riesumare il nome Kyuss. Per fare soldi facili, nŔ pi¨ nŔ meno. Operazione legittima, ci mancherebbe, soprattutto in questi tempi di magra. Ma se i Vista Chino (ovvero i Kyuss meno Homme) fecero un disco tutto sommato buono questi Stoner (ovvero Brant, Nick e Ryan Gut, giÓ batterista di Brant) non ci provano neanche. Riff banalissimi, canzoni scritte in tre minuti, registrazione povera e banali strizzate d'occhio ai fan. Basta ascoltare la tremenda "Own Yer Blues" che sembra suonata da una band di esordienti che hanno ascoltato mezza volta Blue Cheer e Kyuss e provano a replicarli con quelle due o tre conoscenze tecniche a disposizione. Non c'Ŕ vita in queste canzoni, ma solo noia mortale. E anche "Evel Never Dies" che dovrebbe essere alla "Black Flag" Ŕ spompatissima.

Un'occasione mancata che sono sicuro ci faranno dimenticare con i prossimi lavori del duo pazzarello (meglio se separati).

[Dale P.]

Canzoni significative: ...

Questa recensione Ú stata letta 588 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

St÷ner - Totally...St÷ner
Totally...

tAXI dRIVER consiglia

Desert Sessions - Vol 9 - 10Desert Sessions
Vol 9 - 10
Ojm - VolcanoOjm
Volcano
Danava - Hemisphere Of ShadowsDanava
Hemisphere Of Shadows
King Buffalo - RegeneratorKing Buffalo
Regenerator
Fuzz - IIIFuzz
III
Om - BBC Radio 1Om
BBC Radio 1
AA.VV. - Welcome To Meteor CityAA.VV.
Welcome To Meteor City
Vortice Cremisi - PromoVortice Cremisi
Promo
Atomic Bitchwax - The Local FuzzAtomic Bitchwax
The Local Fuzz
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow