´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

Vivian Girls - Vivian Girls (In The Red)

Ultime recensioni

Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues

Vivian Girls - Vivian Girls
Titolo: Vivian Girls
Anno: 2008
Produzione: Jeremy Scott
Genere: indie / rock / shoegaze

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:




Tre ragazze del New Jersey, abbastanza bruttine da apparire affascinanti, scoordinate, rumorose, e un filo inquietanti. Le tipiche ragazze che si trovano in camera a parlare di fidanzati e maglioni ma che in realtÓ prendono in mano gli strumenti del fratello maggiore e suonano portando avanti una tradizione che andrebbe distrutta: le ragazze non sanno suonare. La batteria rientra in pieno nella tradizione che da Maureen Tucker (Velvet Underground) arriva a Meg White (White Stripes): quindi quattro quarti e bpm a 140 per tutto il disco. Il basso studiato su quello dei Ramones, la chitarra Ŕ rumorosa e suonata di mano destra (ergo non aspettatevi arrangiamenti, salti di tonalitÓ ecc). Le voci armonizzano soavemente come dei cani lasciati in giardino in pieno inverno.

Ma... ma in realtÓ il disco viene salvato e reso fruibile tramite una semplice scappatoia: riverberi che sanno di shoegaze. Ecco perchŔ probabilmente sarÓ una pena vederle dal vivo ma su disco funziona. Con le sue melodie semplici infilate nell'asse Jesus & Mary Chain e Pastels, senza scomodare i Beach Boys nŔ i Ramones a cui evidentemente vorrebbero aspirare. Canzoni che danno immediato mal di testa ma in qualche modo ti cullano in una dimensione fuori dal tempo, come se ci apparissero le Shonen Knife dopo 15 di oblio suonandoci "Bear Up Bison".

Mettiamoci l'anima in pace e valutiamo il disco come Ŕ senza farsi distrarre dall'hype: un buon primo disco difficilmente ripetibile, ma a cui non Ŕ effettivamente richiesto il bis. E ridateci le Shonen Knife!

[Dale P.]

Canzoni significative: I Belive In Nothing.

Questa recensione Ú stata letta 2451 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Three One In Gentleman Suit - Some New StrategiesThree One In Gentleman Suit
Some New Strategies
Joe Leaman - Truly Got FishinJoe Leaman
Truly Got Fishin'
 Sux!
Lucido
Jennifer Gentle - ValendeJennifer Gentle
Valende
Bachi Da Pietra - Tarlo TerzoBachi Da Pietra
Tarlo Terzo
Onq - Canzoni Tutte UgualiOnq
Canzoni Tutte Uguali
Blonde Redhead - Misery Is A ButterflyBlonde Redhead
Misery Is A Butterfly
AA.VV. - March(e)ingegno SonoroAA.VV.
March(e)ingegno Sonoro
Sleater Kinney - All Hands On The Bad OneSleater Kinney
All Hands On The Bad One
 AA.VV.
Loser My Religion #3