Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal [ punk ] indie experimental pop elettronica

meth. - Shame (Prosthetic)

Ultime recensioni

Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues
Thou - UmbilicalThou
Umbilical
Porcelain - PorcelainPorcelain
Porcelain
Eye - Dark LightEye
Dark Light
Bala - BestaBala
Besta
Henrik Palm - Nerd IconHenrik Palm
Nerd Icon
Pallbearer - Mind Burns AlivePallbearer
Mind Burns Alive
Castle Rat - Into The RealmCastle Rat
Into The Realm
Uncle Acid And The Deadbeats - NellUncle Acid And The Deadbeats
Nell'Ora Blu
Harvestman - Triptych Part OneHarvestman
Triptych Part One
Big Brave - A Chaos Of FlowersBig Brave
A Chaos Of Flowers
English Teacher - This Could Be TexasEnglish Teacher
This Could Be Texas
Iron Monkey - Spleen & GoadIron Monkey
Spleen & Goad
Maruja - ConnlaMaruja
Connla's Well
Bongripper - EmptyBongripper
Empty

meth. - Shame
Autore: meth.
Titolo: Shame
Etichetta: Prosthetic
Anno: 2024
Produzione: Colin Marston
Genere: punk / post-hardcore / noise

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta Shame





I Meth (lo scrivo così ma è meth.) arrivano da Chicago e in foto li vediamo belli sorridenti con un fiore in mano. Questo è il loro secondo disco che segue di cinque anni l'ottimo "Mother Of Red Light", pubblicato sempre da Prosthetic. Così su due piedi potremmo pensare che siano il classico gruppo metalcore moderno. E, invece, Shame parte con dei bordoni di chitarra cupi e ribassati che mettono in chiaro che la band è qui per fare male. Molto male. Lo so che è un paragone fastidioso ma dal dolore che sono in grado di sprigionare mi vengono in mente i Daughters, soprattutto per il loro scavare nei meandri della psiche cercando il disagio più vero. Musicalmente però siamo in una tundra: ghiaccio, muschi e nessuna vegetazione definibile tale. Cosa voglio dire? Che l'ascolto di "Shame" non lascia spiragli di benessere. Come nella tundra che è sempre sottozero ed è quindi totalmente inospitale anche l'ascolto del disco è fastidioso, senza uno spiraglio melodico, un timbro piacevole, un ritmo memorabile. Meth ti avvolge con la sua violenza e la sua paranoia nel tentativo di esorcizzare disagio e fastidio.

Riff ribassatissimi, batteria devastante suonato in un genere modello a loro piacimento a cavallo fra post-hardcore, post-metal, black metal e noise. Un disco necessario per loro e per chi è in grado di sopravvivere in una tundra.

[Dale P.]

Canzoni significative: Cruelty, Shame.


Questa recensione é stata letta 425 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Meth. - Mother Of Red LightMeth.
Mother Of Red Light

tAXI dRIVER consiglia

At The Drive-In - Relationship Of CommandAt The Drive-In
Relationship Of Command
Dillinger Escape Plan - Under The Running BoardDillinger Escape Plan
Under The Running Board
Converge - Jane DoeConverge
Jane Doe
Laghetto - Sonate In Bu Minore Per 400 Scimmiette UrlantiLaghetto
Sonate In Bu Minore Per 400 Scimmiette Urlanti
Laghetto - PocapocalisseLaghetto
Pocapocalisse
Will Haven - Will HavenWill Haven
Will Haven
Infarto Scheisse! - The Infarto Scheisse!Infarto Scheisse!
The Infarto Scheisse!
Cave In - Until Your Heart StopsCave In
Until Your Heart Stops
Flooding - Silhoutte MachineFlooding
Silhoutte Machine
Hurt Process - Drive By MonologueHurt Process
Drive By Monologue