Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Sfriziona Come Il Cioccolato - A.S.O.B. (DEMO)

Ultime recensioni

Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Raül RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Raül Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet
Jesu - Never EPJesu
Never EP
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I

A.S.O.B. - Sfriziona Come Il Cioccolato
Voto:
Anno: 2005
Produzione:
Genere: rock / alternative / sperimentale



Gli A.S.O.B sono una realtà ben difficile da poter descrivere ed il loro lavoro “Sfriziona come il cioccolato”, è da ascoltare a prescindere, che voi siate strumentisti tecnicamente abili o artisti dissoluti senza alcun punto di riferimento.

“Delirante” è ciò che è scaturito dalla mia bocca appena finito di ascoltare le quattro tracce del cd, di cui però solo tre sono suonate dalla band: un po’ pochino.

Si intuisce che gli ascolti dei componenti del gruppo non possono prescindere dalle creazioni dei Fantomas e di Mike Patton in special modo, infatti la quarta traccia “La vita del Gugu”, farebbe molto contenti gli estimatori del genere, compreso il sottoscritto.

Il progetto degli A.S.O.B è a prima vista un progetto serio ed è da analizzare come tale: un anno di lavoro in studio per la registrazione e solo quattro tracce, farebbero storcere il naso a chiunque prendesse in mano il cd per la prima volta.

Il suono grezzo che caratterizza tutto il percorso creativo della band, è perfettamente uniformato allo stile ed ai contenuti che essi vogliono esprimere: l’utilizzo del synth, strumento caratterizzante, è a volte relegato ad una creazione ben più misera di ciò che un ascoltatore possa aspettarsi, simile è il lavoro del basso che a tratti risulta “muto”. Nello stesso momento in cui la voce va in “screming” tutto diventa maggiormente apprezzabile, magari meno psichedelico e “strano” , ma non bisogna fare gli strani per forza.

Forse è semplicemente una deduzione ma bisognerebbe impiegare molto più tempo e lavoro nella realizzazione dei brani e dedicare il giusto alla registrazione vera e propria, la mancanza di entrambi questi fattori ha incrinato i reali valori della band.

[ADam]

Questa recensione é stata letta 3506 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Danko Jones - We Sweat BloodDanko Jones
We Sweat Blood
Fiub - Brown StripesFiub
Brown Stripes
Waax - Big GriefWaax
Big Grief
Strokes, The - Is This ItStrokes, The
Is This It
 Deadburger
S.t.0.r.1.e.
Santo Niente - Il Fiore DellSanto Niente
Il Fiore Dell'Agave
AA.VV. - Judgment NightAA.VV.
Judgment Night
Mudhoney - Since WeMudhoney
Since We've Become Translucent
Meganoidi - And Then We Met Impero EPMeganoidi
And Then We Met Impero EP
Rage Against The Machine - RenegadesRage Against The Machine
Renegades