Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Stones From The Sky Neurosound Vol.1 - AA.VV. (Neuroprison)

Ultime recensioni

Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
The Night Watch - An Embarrassment of RichesThe Night Watch
An Embarrassment of Riches
Low Dose - Low DoseLow Dose
Low Dose
Salvation - Year Of The FlySalvation
Year Of The Fly
Lungbutter - HoneyLungbutter
Honey
Matana Roberts - Coin Coin Chapter Four MemphisMatana Roberts
Coin Coin Chapter Four Memphis
Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Cryptae - VestigialCryptae
Vestigial
Hissing Tiles - BoychoirHissing Tiles
Boychoir
Vanishing Twin - The Age Of ImmunologyVanishing Twin
The Age Of Immunology
Buildings - Negative SoundBuildings
Negative Sound
Alpha Hopper - Aloha HopperAlpha Hopper
Aloha Hopper
Rustin Man - Drift CodeRustin Man
Drift Code
Poppy - I DisagreePoppy
I Disagree
Body Hound - No MoonBody Hound
No Moon
Girl Band - The TalkiesGirl Band
The Talkies
Baby Shakes - Cause A SceneBaby Shakes
Cause A Scene
Coilguns - WatchwindersCoilguns
Watchwinders
King Gizzard & The Lizard Wizard - Infest The RatsKing Gizzard & The Lizard Wizard
Infest The Rats' Nest
The Austerity Program - Bible Songs 1The Austerity Program
Bible Songs 1

AA.VV. - Stones From The Sky Neurosound Vol.1
Voto:
Anno: 2007
Produzione:
Genere: metal / post-metal / metalcore



Da qualche tempo, in Italia, si sta creando una piccola comunità di post-corers, ovvero coloro che folgorati da band come Neurosis, Isis, Dillinger Escape Plan e Converge hanno imparato ad divincolarsi tra le piccole etichette dell'underground e le mille sfaccettature di un suono che unisce la rabbia hardcore, la psichedelia, la ricerca sonora e un incedere poderoso ma non dichiaratamente muscolare.

Stones From The Sky è il primo parto di questa comunità che vede nomi diversi con infinite sfumature, con la costante di muoversi nel sottosuolo alla ricerca di suoni mai banali.

Questo doppio CD unisce tutti quei nomi che fin da subito hanno aderito ai modelli provenienti da etichette come Neurot, Hydrahead, Relapse: Vanessa Van Basten, Lento, Morkobot, Infection Code, Tears|Before, Last Minute To Jaffna, Fog In The Shell, ToMyDeepestEgo, Three Steps To The Ocean, Jagannah, Deflore, sono nomi che i fan del genere conoscono bene unite a meno noti come StormO, Amia Venerea Landscape, Orbe, Larva, e altri per un totale di due CD colmi di musica che parte sì dal postcore ma non si preoccupa di toccare stoner, sludge, doom, prog, alternative, metalcore come da tradizione "post".

E' ovviamente un lavoro imperdibile per i fan della scena, ma allo stesso modo è un grande documento dello stato di salute dell'underground italiano di questi ultimi anni, in attesa che tutte queste band possano guadagnare ulteriore visibiltà e notorietà...

Intanto potete scaricarla gratuitamente qui.

[Dale P.]

Canzoni significative: ..

Questa recensione é stata letta 3596 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Vanessa Van Basten - La Stanza Di SwedenborgVanessa Van Basten
La Stanza Di Swedenborg
Dyskinesia - Dalla NascitaDyskinesia
Dalla Nascita
Solstafir - Svartir SandarSolstafir
Svartir Sandar
Dirge - Elysian Magnetic FieldsDirge
Elysian Magnetic Fields
Pelican - Pelican EPPelican
Pelican EP
A Storm Of Light - As The Valley Of DeathA Storm Of Light
As The Valley Of Death
Dead To A Dying World - ElegyDead To A Dying World
Elegy
Callisto - True Nature UnfoldCallisto
True Nature Unfold
Pelican - The March Into The Sea EPPelican
The March Into The Sea EP
Jesu - JesuJesu
Jesu