Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Agriculture - Agriculture (Flenser)

Ultime recensioni

Castle Rat - Into The RealmCastle Rat
Into The Realm
Uncle Acid And The Deadbeats - NellUncle Acid And The Deadbeats
Nell'Ora Blu
Harvestman - Triptych Part OneHarvestman
Triptych Part One
Big Brave - A Chaos Of FlowersBig Brave
A Chaos Of Flowers
English Teacher - This Could Be TexasEnglish Teacher
This Could Be Texas
Iron Monkey - Spleen & GoadIron Monkey
Spleen & Goad
Maruja - ConnlaMaruja
Connla's Well
Bongripper - EmptyBongripper
Empty
Melvins - Tarantula HeartMelvins
Tarantula Heart
Inter Arma - New HeavenInter Arma
New Heaven
Whores - WarWhores
War
Couch Slut - You Could Do It TonightCouch Slut
You Could Do It Tonight
Kim Gordon - The CollectiveKim Gordon
The Collective
High On Fire - Cometh The StormHigh On Fire
Cometh The Storm
Cell Press - CagesCell Press
Cages
Pissed Jeans - Half DivorcedPissed Jeans
Half Divorced
Moor Mother - The Great BailoutMoor Mother
The Great Bailout
The Messthetics - And James Brandon LewisThe Messthetics
And James Brandon Lewis
Brat - Social GraceBrat
Social Grace
Gouge Away - Deep SageGouge Away
Deep Sage

Agriculture - Agriculture
Autore: Agriculture
Titolo: Agriculture
Etichetta: Flenser
Anno: 2023
Produzione: Agriculture
Genere: metal / black metal / blackgaze

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta Agriculture





Sono passati poco più di 10 anni da quando i Deafheaven rivoluzionarono lo scenario black metal con il loro black-gaze new romantic. Il loro approccio "gentile" e "hipster" (come si diceva ai tempi) ribaltò le sacre regole del genere più furioso che la musica abbia mai prodotto. Non più facce da zombie, tematiche di odio e (auto)distruzione, macellerei varia. Per molti fu un'onta al genere, per altri fu finalmente la possibilità di esprimere liberamente se stessi attraverso una musica che si presta ad infinite sfacettature.

Black metallari con fiori in mano, compilation anti fasciste, contaminazioni ardite, sessualità aperte sono ingredienti che continuano a inorridire i vecchi defender e ad entusiasmare le nuove generazioni. Arriviamo quindi ai giorni nostri con gli Agriculture, nome che viene da lanciare nel dimenticatoio se cresciuti a pane Mayhem, Darkthrone, Marduk. Vengono da Los Angeles e hanno l'aspetto di quattro contadini che non escono mai dal loro recinto incantato. Il loro esordio omonimo è prodotto da Flenser, l'etichetta che meglio rappresenta questi ultimi anni di musica heavy grazie ad un catalogo variegato e di qualità da cui emergono Have A Nice Life, Chat Pile, Midwife, Scarcity, Mamaleek, Succumb, Bosse-De-Nage. Il contenuto è il caro black-gaze di scuola Deafheaven con momenti più o meno tranquilli ma nella mezzora scarsa del disco direi che i momenti pestosi sono più di quelli rilassati in cui l'aggiunta di sassofono e violino come ospiti non fa che donare un colore in più ad una proposta particolare. Non fatevi intimidire dal nome: Agriculture con il loro approccio "terreno" hanno confezionato uno dei dischi più interessanti di questa annata violenta. Se non avete il paraocchi è un disco da ascoltare in ripetizione.

[Dale P.]

Canzoni significative: Relier, Look Pt1.

Questa recensione é stata letta 463 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Ettrick - Sudden Arrhythmic DeathEttrick
Sudden Arrhythmic Death
White Ward - Love Exchange FailureWhite Ward
Love Exchange Failure
Bríi - Entre Tudo que é Visto e OcultoBríi
Entre Tudo que é Visto e Oculto
Hauntologist - HollowHauntologist
Hollow
Werian - AnimistWerian
Animist
Deathspell Omega - The Long DefeatDeathspell Omega
The Long Defeat
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Returning - SeverenceReturning
Severence
Triptykon - Eparistera DaimonesTriptykon
Eparistera Daimones
Darkthrone - Old StarDarkthrone
Old Star