Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Anoplogaster Cornuta - Artdisorder (Jestrai)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Artdisorder - Anoplogaster Cornuta
Voto:
Etichetta: Jestrai
Anno: 2004
Produzione:
Genere: metal / nu-metal /
Scheda autore: Artdisorder



Apprezziamo la volonta della Jestrai di aprirsi ad altre sonorità che non siano il punk/grunge alla Nirvana/Verdena. Apprezziamo anche la volontà dei Artdisorder di uscire oltre al clichè nu-metal da pogo forsennato.

In Italia c'è senza dubbio bisogno di band "nu" che riescano a catalizzare l'attenzione del pubblico, c'è anche bisogno di band che sappiano dire qualcosa di originale.

Artdisorder suonano originali. Come potevano essere gli ormai dimenticati VexRed. Emotivi senza essere "emo", potenti senza essere metal, romantici senza essere pop.

Ma quale è il problema di fondo?? Una produzione adeguata, una maggiore cura delle linee vocali e della voce in generale, e degli arrangiamenti un po' più ricercati. Ma soprattutto una personalità più definita.

Errori più che perdonabili per un esordio ma che, causa miliardi di prodotti analoghi (e spesso migliori) provenienti dall'estero, potrebbero far cadere nel dimenticatoio una band che avrebbe solo bisogno di crescere.

[Dale P.]

Canzoni significative: Zalahalla, Expo, Slowly.

Questa recensione é stata letta 2995 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Mudvayne - L.D.50Mudvayne
L.D.50
Puya - FundamentalPuya
Fundamental
AA.VV. - Babylon Magazine CompilationAA.VV.
Babylon Magazine Compilation
Korn - Life Is PeachyKorn
Life Is Peachy
AA.VV. - Spawn - The AlbumAA.VV.
Spawn - The Album
Thisgust - ThisgustThisgust
Thisgust
Korn - IssuesKorn
Issues
Snot - Strait UpSnot
Strait Up
Incubus - Make YourselfIncubus
Make Yourself
Rex Devon / Family Pusher - Loudblast Split Vol5Rex Devon / Family Pusher
Loudblast Split Vol5