´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Anoplogaster Cornuta - Artdisorder (Jestrai)

Ultime recensioni

Might - MightMight
Might
Appalooza - The Holy Of HoliesAppalooza
The Holy Of Holies
Dry Cleaning - New Long LegDry Cleaning
New Long Leg
A.A. Williams - Songs From IsolationA.A. Williams
Songs From Isolation
Concrete Ships - In ObservanceConcrete Ships
In Observance
Tomahawk - Tonic ImmobilityTomahawk
Tonic Immobility
Lucidvox - We AreLucidvox
We Are
Eyehategod - A History of Nomadic BehaviorEyehategod
A History of Nomadic Behavior
Really From - Really FromReally From
Really From
Shame - Drunk Tank PinkShame
Drunk Tank Pink
Worn - Human WorkWorn
Human Work
My Morning Jacket - Waterfall IIMy Morning Jacket
Waterfall II
Uada - DjinnUada
Djinn
John Carpenter - Lost Themes IIIJohn Carpenter
Lost Themes III
Constance Tomb - MCMLXXXVIIIConstance Tomb
MCMLXXXVIII
Black Country, New Road - For the First TimeBlack Country, New Road
For the First Time
Originalii - PendulumOriginalii
Pendulum
Divide And Dissolve - Gas LitDivide And Dissolve
Gas Lit
Portrayal Of Guilt - We Are Always AlonePortrayal Of Guilt
We Are Always Alone
Zola Mennan÷h - Longing for BelongingZola Mennan÷h
Longing for Belonging

Artdisorder - Anoplogaster Cornuta
Voto:
Etichetta: Jestrai
Anno: 2004
Produzione:
Genere: metal / nu-metal /
Scheda autore: Artdisorder



Apprezziamo la volonta della Jestrai di aprirsi ad altre sonoritÓ che non siano il punk/grunge alla Nirvana/Verdena. Apprezziamo anche la volontÓ dei Artdisorder di uscire oltre al clichŔ nu-metal da pogo forsennato.

In Italia c'Ŕ senza dubbio bisogno di band "nu" che riescano a catalizzare l'attenzione del pubblico, c'Ŕ anche bisogno di band che sappiano dire qualcosa di originale.

Artdisorder suonano originali. Come potevano essere gli ormai dimenticati VexRed. Emotivi senza essere "emo", potenti senza essere metal, romantici senza essere pop.

Ma quale Ŕ il problema di fondo?? Una produzione adeguata, una maggiore cura delle linee vocali e della voce in generale, e degli arrangiamenti un po' pi¨ ricercati. Ma soprattutto una personalitÓ pi¨ definita.

Errori pi¨ che perdonabili per un esordio ma che, causa miliardi di prodotti analoghi (e spesso migliori) provenienti dall'estero, potrebbero far cadere nel dimenticatoio una band che avrebbe solo bisogno di crescere.

[Dale P.]

Canzoni significative: Zalahalla, Expo, Slowly.

Questa recensione Ú stata letta 3059 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

 Madhouse
Pig!
System Of A Down - System Of A DownSystem Of A Down
System Of A Down
Deftones - White PonyDeftones
White Pony
Incubus - S.C.I.E.N.C.E.Incubus
S.C.I.E.N.C.E.
 None Of Us
Twice Again
Snot - Strait UpSnot
Strait Up
Marigold - DivisionalMarigold
Divisional
AA.VV. - Spawn - The AlbumAA.VV.
Spawn - The Album
Mudvayne - L.D.50Mudvayne
L.D.50
Disturbed - BelieveDisturbed
Believe