´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk alternative indie stoner experimental drone elettronica grunge

Yellow & Green - Baroness (Relapse)


Baroness - Yellow & Green
metal / alternative / sludge

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Voto utenti (227):

Etichetta: Relapse
Produzione: John Congleton
Anno: 2012

Scheda autore: Baroness


Compra Baroness su Taxi Driver Store


Formati nel 2003 i Baroness di John Baizley, autore dei famigerati artwork in stile Art Noveu, hanno sempre attratto grandi elogi. Autori di due EP crudi ma di grande interesse, ma soprattutto capaci con Red Album di ridisegnare i confini del metal "alla Mastodon". Blue Record ha infine convinto la fan base della bonta' del progetto.

Oggi si presentano con un doppio disco, chiamato Yellow & Green. Ma se pensate che sia l'ennesimo disco colorato siete fuori strada: la band appare irriconoscibile. Dopo due brani heavy rock dati in anteprima al popolo del web come "Take My Bones Away" e "March To The Sea" il disco parte in un viaggio progressive rock che prende ispirazione dalla scuola inglese modellato con armonie vocali di stampo west coast. Siamo negli anni 70. Con tastierini, puzza di incenso, voce ammiccante alla Creedence.

Ogni tanto appare il metal iron maideniano con le consuete armonizzazioni negli assoli, ma non c'e' un riff heavy in tutte le 18 canzoni del disco. Il tono generale dell'album e' come se fosse sotto oppiacei: lento, scostante e con delle intenzioni un po' sfocate e pretenziose.

A ricordarci i vecchi Baroness rimane forse la batteria. Il basso perennemente in overdrive (suonato da Baizley?), le chitarre arpeggiate, la voce radio friendly ma soprattutto un suono che non spacca le casse sono tutti elementi che lasciano sbigottiti ai primi ascolti.

Yellow & Green e' l'Ok Computer dell'underground metal. Nel bene e nel male. Ma che non si stupiscano se ai loro concerti sara' pieno di fan degli Opeth o dei Porcupine Tree piu' che dei Kylesa.

[Dale P.]

Canzoni significative: Cocainium, Board Up The House.

Vota Questo Disco:

Questa recensione Ú stata letta 2586 volte!


Altre Recensioni

Baroness - Blue RecordBaroness
Blue Record
Baroness - Gold & GreyBaroness
Gold & Grey
Baroness - Red AlbumBaroness
Red Album

NEWS


24/09/2014 Al Lavoro Sul Nuovo Disco
18/12/2012 Performace Acustica di Stretchmaker
16/08/2012 Grave Incindente Col Tourbus
25/07/2012 Video Di Take My Bones Away
09/07/2012 Streaming Del Nuovo Album
12/06/2012 March To The Sea In Streaming
14/05/2012 Nuovo Brano Online
03/05/2012 Teaser Del Nuovo Album
26/04/2012 In Arrivo Doppio Album
14/06/2011 John Baizley Lancia L'Art Blog
27/05/2011 In Studio
31/10/2010 Ristampa dei Primi EP
31/08/2010 Coverizzano i Descendents
28/08/2009 Secondo Brano Online
07/08/2009 Nuovo Brano Online
30/07/2009 Titolo Dell'Album e Artwork
24/07/2009 Dettagli sul Nuovo Album

tAXI dRIVER consiglia

A Perfect Circle - Thirteen StepA Perfect Circle
Thirteen Step
Tool - Opiate EPTool
Opiate EP
Virus - The Agent That Shapes The DesertVirus
The Agent That Shapes The Desert
Mastodon - RemissionMastodon
Remission
Klimt 1918 - DopoguerraKlimt 1918
Dopoguerra
Tool - UndertowTool
Undertow
Tool - AenimaTool
Aenima
Made Out Of Babies - CowardMade Out Of Babies
Coward
Five Star Prison Cell - Slaves Of VirgoFive Star Prison Cell
Slaves Of Virgo
Melvins - The Bride Screamed MurderMelvins
The Bride Screamed Murder