Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Blut Aus Nord - Hallucinogen (Debemur Morti)

Ultime recensioni

Mizmor - WitMizmor
Wit's End
Yard Act - The OverloadYard Act
The Overload
Boris - WBoris
W
Stew - TasteStew
Taste
Fu Manchu - A Look Back Dogtown & Z-BoysFu Manchu
A Look Back Dogtown & Z-Boys
AA.VV. - Ô - A Tribute To Ô PaonAA.VV.
Ô - A Tribute To Ô Paon
Endless Boogie - AdmonitionsEndless Boogie
Admonitions
Cerce - Cowboy MusicCerce
Cowboy Music
Sugar Horse - The Live Long AfterSugar Horse
The Live Long After
Bad Waitress - No TasteBad Waitress
No Taste
Midwife - LuminolMidwife
Luminol
Nolan Potter - Music Is DeadNolan Potter
Music Is Dead
Illuminati Hotties - Let Me Do One More TimeIlluminati Hotties
Let Me Do One More Time
A.A. Williams - Arco EPA.A. Williams
Arco EP
Failure - Wild Type DroidFailure
Wild Type Droid
King Buffalo - AcheronKing Buffalo
Acheron
Papangu - HolocenoPapangu
Holoceno
Moin - Moot!Moin
Moot!
Kulk - We Spare NothingKulk
We Spare Nothing
Kaatayra - InpariquipêKaatayra
Inpariquipê

Blut Aus Nord - Hallucinogen
Autore: Blut Aus Nord
Titolo: Hallucinogen
Etichetta: Debemur Morti
Anno: 2019
Produzione:
Genere: metal / black metal / avantgarde

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




L’inizio dell’ascolto del tredicesimo lavoro dei francesi fa saltare sulla sedia: eravamo rimasti alla claustrofobia industriale di “Deus Salutis Meae” e ci ritroviamo immersi in un’atmosfera eterea e spirituale. Certo, l’incidere dell’opener “Nomos Nebuleam” ha comunque un che di sinistro, ma è un mid tempo con chitarre a disegnare melodie e assoli ai limiti della pulizia per i canoni del genere. Eppure si capisce che è iniziato un viaggio bellissimo. Per dove non si sa perché se i ciceroni sono i Blut Aus Nord può succedere di tutto.

Nel complesso, come si evince facilmente dal titolo, la band decide di concentrarsi su atmosfere psichedeliche, quindi non particolarmente aggressive, a favore di aperture atmosferiche e melodiche dove le voci (il tipico cantato black incontra spesso una voce salmodiante) rimangono sempre abbastanza defilate rispetto alle lunghe parti strumentali. In certi momenti (vedi “Nebeleste”) ci troviamo di fronte ad una sorta di post rock progressivo e psichedelico dove dominano delay e riverberi e con cui i nostri appaiono perfettamente a loro agio.

“Sybelius” sembra la colonna sonora di una messa celebrata da un prete sotto LSD, mentre in “Anthosmos” si torna ad un black metal un po’ più convenzionale per quanto questa definizione stia da sempre stretta alla musica proposta dai Blut Aus Nord, ma è in “Haallucinählia” che il disco trova la summa perfetta tra il mantra psichedelico e la furia tipica del black metal.

Siamo di fronte all’ennesimo disco coraggioso dei Blut Aus Nord che da sempre se ne fregano di tutto e tutti continuando la loro personale strada nel mondo del black metal.

[Francesco Traverso]

Canzoni significative: Nomos Nebuleam, Haallucinählia, Nebeleste.

Questa recensione é stata letta 299 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Wolves In The Throne Room - Celestial LineageWolves In The Throne Room
Celestial Lineage
Blut Aus Nord - HallucinogenBlut Aus Nord
Hallucinogen
Kaatayra - InpariquipêKaatayra
Inpariquipê
Triptykon - Eparistera DaimonesTriptykon
Eparistera Daimones
Shining - Black JazzShining
Black Jazz
Mizmor - CairnMizmor
Cairn
Werian - AnimistWerian
Animist
Liturgy - AesthethicaLiturgy
Aesthethica
Liturgy - H.A.Q.Q.Liturgy
H.A.Q.Q.
Gallhammer - Ill InnocenceGallhammer
Ill Innocence