Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

CVD - Test Di Resistenza All'Onda D'Urto (Eclectic Circus)

Ultime recensioni

Afsky - Om hundrede rAfsky
Om hundrede r
Acid King - Beyond VisionAcid King
Beyond Vision
Screaming Females - Desire PathwayScreaming Females
Desire Pathway
Oozing Wound - Cathers The CowardOozing Wound
Cathers The Coward
Returning - SeverenceReturning
Severence
Sandrider - EnveletrationSandrider
Enveletration
Big Brave - Nature MorteBig Brave
Nature Morte
Eunoia - Psyop of the YearEunoia
Psyop of the Year
Ciemra - The Tread Of DarknessCiemra
The Tread Of Darkness
Sisteria - Dark MatterSisteria
Dark Matter
... And Oceans - As In Gardens, So In Tombs... And Oceans
As In Gardens, So In Tombs
Show Me The Body - Trouble The WaterShow Me The Body
Trouble The Water
Upchuck - Sense YourselfUpchuck
Sense Yourself
Bri - Corpos TransparentesBri
Corpos Transparentes
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty
Petbrick - LiminalPetbrick
Liminal
Rigorous Institution - CainsmarshRigorous Institution
Cainsmarsh
Misyrming - Me HamriMisyrming
Me Hamri
Ultha - All That Has Never Been TrueUltha
All That Has Never Been True
Boris - FadeBoris
Fade

CVD - Test Di Resistenza All'Onda D'Urto
Autore: CVD
Titolo: Test Di Resistenza All'Onda D'Urto
Etichetta: Eclectic Circus
Anno: 2004
Produzione:
Genere: rock / alternative /

Voto:



Subsonica+Marlene Kuntz+Afterhours+CSI+Bluvertigo=CVD. Non ci sarebbe bisogno di aggiungere altro a questo esordio della band.

La band suona come se avesse divorato e metabolizzato tutti i dischi delle band appena citate. A livello sonoro e vocale un continuo citare, mescolare e remixare dischi come "Non Per Sempre", "Linea Gotica" e "Acidi E Basi". Ma non pensiate che sia solo questo.

La band mostra un gusto melodico non comune e uno sperimentalismo discreto ma sempre presente. E in contesto mainstream/alternativo alla Mescal risultano addirittura strani!!

Il problema dell'originali viene risolto con una manciata di canzoni realmente belle: dall'iniziale "GMT" (i riferimenti sono i Subsonica), alla strana e dolente "Il Sonno" (Bluvertigo), alla psichedelica "Lumi" (Afterhours). Ma forse, l'apice dell'album in "Nuovo" che mostra pochi riferimenti diretti ed quella che suona pi personale. Vena melodica popolare mescolata con elettronica e folk. Un gioiello!!

"Tecno Mantra" inizia come un John DeLeo che fa il verso a Demetrio Stratos per poi degenerare in un pezzo dei mantrico, appunto, dei CSI.

Tutto il disco sembra un laboratorio di idee da sviluppare in futuro. E sembrano grandi idee. Unite il tutto con brani che brillano per bellezza e avrete una band che per il secondo disco destinata a fare grandissime cose.

E se poi nel disco troviamo sia Manuel Agnelli che Gianni Maroccolo vuol dire che non sono l'unico a pensarla cos!!

[Dale P.]

Canzoni significative: Motumbo, Il Sonno, Nuovo.

Questa recensione stata letta 2628 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
Tre Allegri Ragazzi Morti - Le OriginiTre Allegri Ragazzi Morti
Le Origini
Mondo Generator - A Drug Problem That Never ExistedMondo Generator
A Drug Problem That Never Existed
Motorpsycho - BlissardMotorpsycho
Blissard
Melvins - TrilogyMelvins
Trilogy
Tomahawk - Mit GasTomahawk
Mit Gas
Margaritas Podridas - Margaritas PodridasMargaritas Podridas
Margaritas Podridas
Martin Grech - March Of The LonelyMartin Grech
March Of The Lonely
Lucidvox - We AreLucidvox
We Are
Helms Alee - Keep This Be The WayHelms Alee
Keep This Be The Way