Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Waterloo To Anywhere - Dirty Pretty Things (Vertigo)

Ultime recensioni

Deftones - OhmsDeftones
Ohms
Tallah - MatriphagyTallah
Matriphagy
Exhalants - AtonementsExhalants
Atonements
Lump Hammer - BeastLump Hammer
Beast
Obsidian Kingdom - Meat MachineObsidian Kingdom
Meat Machine
Gargoyl - GargoylGargoyl
Gargoyl
Anna Von Hausswolff - All Thoughts FlyAnna Von Hausswolff
All Thoughts Fly
Blues Pills - Holy Moly!Blues Pills
Holy Moly!
Sprain - As Lost Through CollisionSprain
As Lost Through Collision
Thurston Moore - By The FireThurston Moore
By The Fire
Idles - Ultra MonoIdles
Ultra Mono
Sarah Davachi - Cantus, DescantSarah Davachi
Cantus, Descant
AA.VV. - What Is This That Stands Before Me?AA.VV.
What Is This That Stands Before Me?
Deafbrick - DeafbrickDeafbrick
Deafbrick
Irreversible Entanglements - Who Sent You?Irreversible Entanglements
Who Sent You?
Jeff Parker - Suite For Max BrownJeff Parker
Suite For Max Brown
En Minor - When The Cold Truth Has Worn Its Miserable WelcomeEn Minor
When The Cold Truth Has Worn Its Miserable Welcome
L.A.Witch - Play With FireL.A.Witch
Play With Fire
Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand

Dirty Pretty Things - Waterloo To Anywhere
Voto:
Anno: 2006
Produzione:
Genere: rock / pop /



Il nuovo progetto di Cart Barat si sovrappone involontariamente a quello dei Babyshambles di Pete Doherty. I paragoni si sprecano ma ad emergere è la rabbia per la fine troppo precoce della macchina Libertines.

Quindi togliamoci subito il dente, punte raggiunte da hit come “Fuck Forever” qui son impensabili anche se nella sostanza questa prova suona più compatta della ex band.

Detto questo, dobbiamo pur tener presente della sponsorizzazione di gente del calibro Alan Mcgee, grande profeta della Creation (Jesus & Mary Chain, Oasis, Primal Scream), giusto per citarne uno a caso, il quale ha già acclamato l’album come il migliore del 2006.

Ad ascoltare “Deadwood” mi viene il sospetto che abbia ragione, essendo un’incredibile apripista per energia con tanto di acuti finali alla “Twist and Shout”.

Chiaro che gli ingredienti rimangono quelli già vissuti nelle precedenti esperienze musicali ma non per questo disdicevoli. Ad esempio, una quasi ska “Bang Bang You're Dead” a differenza del titolo è capace di trasmettere buon umore. La rabbia invece emerge in “Blood Thirsty Bastards” ,davvero graffiante.

L’album sembra da qui perder un po’ di peso seppur rimanendo sempre su buoni toni per riprendersi sulla punkeggiante “You Fucking Love It”; che dire poi di “If you were Wondering”… farebbe sicuramente invidia ai recenti Strokes.

Ecco dunque che aspettando invano una reunion completa questa pillola allevierà parecchio le vostre crisi d’astinenza da Libertines.

[Steliam]

Canzoni significative: Deadwood, Bang Bang You're Dead, Blood Thirsty Bastards.

Questa recensione é stata letta 2801 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Joe Strummer - StreetcoreJoe Strummer
Streetcore
Nick Cave - No More Shall We PartNick Cave
No More Shall We Part
Sleepy Jackson - PersonalitySleepy Jackson
Personality
T-Rex - Electric WarriorT-Rex
Electric Warrior
Velvet Underground - Velvet Underground & NicoVelvet Underground
Velvet Underground & Nico
Oasis - Don t Believe The TruthOasis
Don t Believe The Truth
Nick Cave - Let Love InNick Cave
Let Love In
PGR - Per Grazia RicevutaPGR
Per Grazia Ricevuta
Nick Cave - Murder BalladsNick Cave
Murder Ballads
Cesare Basile - Gran Cavalera ElettricaCesare Basile
Gran Cavalera Elettrica