Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Seeds - Domkraft (Prophecy)

Ultime recensioni

Poppy - FluxPoppy
Flux
Kowloon Walled City - PieceworkKowloon Walled City
Piecework
Slowshine - Living LightSlowshine
Living Light
Unto Others - StrenghtUnto Others
Strenght
Space Afrika - Honest LabourSpace Afrika
Honest Labour
Dead Sara - It AinDead Sara
It Ain't Tragic
Big Brave - & The Body - Leaving None But Small BirdsBig Brave
& The Body - Leaving None But Small Birds
XX'ed Out
We All Do Wrong
Damon Locks Black Monument Ensemble - NowDamon Locks Black Monument Ensemble
Now
Angel Bat Dawid - Hush Harbor Mixtape Vol. 1 DoxologyAngel Bat Dawid
Hush Harbor Mixtape Vol. 1 Doxology
Andrew W.K. - God Is PartyingAndrew W.K.
God Is Partying
Hildur Guðnadóttir - Battlefield 2042 SoundtrackHildur Guðnadóttir
Battlefield 2042 Soundtrack
Chubby And The Gang - The MuttChubby And The Gang
The Mutt's Nuts
Amyl And The Sniffers - Comfort To MeAmyl And The Sniffers
Comfort To Me
Low - Hey WhatLow
Hey What
Hooded Menace - The Tritonus BellHooded Menace
The Tritonus Bell
Tropical Fuck Storm - Deep StatesTropical Fuck Storm
Deep States
Halsey - If I Can’t Have Love, I Want PowerHalsey
If I Can’t Have Love, I Want Power
Comet Control - Inside The SunComet Control
Inside The Sun
Dana Dentata - PantychristDana Dentata
Pantychrist

Domkraft - Seeds
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Prophecy
Anno: 2021
Produzione: Kalle Lilja, Per Stålberg
Genere: metal / doom / psych
Scheda autore: Domkraft



Dopo aver ospitato nel precedente EP "Slow Fidelity" il caro Mark Lanegan che per la prima volta si è confrontato con un genere heavy come il doom, gli svedesi Domkraft camminano con le proprie gambe con il terzo disco "Seeds", il primo per la Prophency. Gli svedesi non perdono tempo: già la title track, posta in apertura, è uno splendido brano di stoner metal psichedelico carico di potenza che farà smuovere le teste degli ascoltatori. Con "Perpetuator" il tempo si rallenta ma non l'epicità. La voce affoga in un riff pieno di magma: caldo, lento e implacabile. C'è la potenza degli Sleep, la psichedelia degli Hawkwind ma anche l'heavy stoner di scuola svedese. La band si mostra più potente degli amici Greenleaf e Lowrider ma anche più varia dei Slomatics (Marty era ospite nel precedente "Slow Fidelity").

Da più parti è stato definito "Doom Ipnotico": la trovo una definizione azzeccata. "Seeds" dopo avervi scosso il corpo con i primi brani vi friggerà pian pianino il cervello lasciandovi in uno stato di trance e regalandovi una piacevole sensazione di relax. Per aumentare l'esperienza esiste anche una versione con artwork in 3D!

[Dale P.]

Canzoni significative: Seeds, Into Orbit.

Questa recensione é stata letta 110 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Domkraft - Slow FidelityDomkraft
Slow Fidelity

tAXI dRIVER consiglia

Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I
Domkraft - Slow FidelityDomkraft
Slow Fidelity
Salome - TerminalSalome
Terminal
Devil - Time To RepentDevil
Time To Repent
MSW - ObliviosusMSW
Obliviosus
Ramesses - Take The CurseRamesses
Take The Curse
Domkraft - SeedsDomkraft
Seeds
Bloody Panda - SummonBloody Panda
Summon
Hooded Menace - The Tritonus BellHooded Menace
The Tritonus Bell
Esoteric - Paragon Of DissonanceEsoteric
Paragon Of Dissonance