Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Domkraft - Sonic Moons (Magnetic Eye)

Ultime recensioni

Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues

Domkraft - Sonic Moons
Autore: Domkraft
Titolo: Sonic Moons
Etichetta: Magnetic Eye
Anno: 2023
Produzione:
Genere: rock / stoner / psych

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta Sonic Moons





Nuovo disco e nuovo centro per gli svedesi Domkraft che hanno il merito di farci dimenticare il deludente come-back album dei Dozer. Il tipico "sound desertico svedese" viene proposto dal trio con una potenza esagerata, una vera e propria muraglia di riffoni a cavallo fra lo stoner più classico e il doom sludge. Sebbene le idee non siano certo la parte più originale della proposta il modo in cui vengono suonate è impossibile che non desti attenzione: riff massicci, energici e potenti, associati ad una voce sopra le righe, escono letteralmente fuori dallo stereo spettinando l'ascoltatore. Non mancano divagazioni più acide e crescendo inbufaliti che faranno la gioia degli stoner rocker più esigenti. Una maggiore attenzione nelle dinamiche e arrangiamenti più elaborati potrebbero fare compiere ai Domkraft un decisivo salto di qualità. Ma già così, grezzi e semplici, convincono appieno.

[Dale P.]

Canzoni significative: Whispers, The Big Chill.

Questa recensione é stata letta 405 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Domkraft - SeedsDomkraft
Seeds
Domkraft - Slow FidelityDomkraft
Slow Fidelity

tAXI dRIVER consiglia

Colt 38 - Colt ThirtyeightColt 38
Colt Thirtyeight
Dozer - Beyond ColossalDozer
Beyond Colossal
Naam - NaamNaam
Naam
Masters Of Reality - FlikMasters Of Reality
Flik'n'Flight
Danava - Hemisphere Of ShadowsDanava
Hemisphere Of Shadows
Kyuss - Muchas Gracias - The BestKyuss
Muchas Gracias - The Best
Zippo - MaktubZippo
Maktub
Dead Meadow - Dead MeadowDead Meadow
Dead Meadow
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Om - BBC Radio 1Om
BBC Radio 1