Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Ill Innocence - Gallhammer (Peaceville)

Ultime recensioni

Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
Onségen Ensemble - FearOnségen Ensemble
Fear
Witchfucker - Afterhour In WalhallaWitchfucker
Afterhour In Walhalla
Dystopian Future Movies - InviolateDystopian Future Movies
Inviolate
The Necks - ThreeThe Necks
Three
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
Illuminati Hotties - Free I.HIlluminati Hotties
Free I.H
Rosy Finch - ScarletRosy Finch
Scarlet
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Atomic Bitchwax - ScorpioAtomic Bitchwax
Scorpio
Primitive Man - ImmersionPrimitive Man
Immersion
Neptunian Maximalism - EonsNeptunian Maximalism
Eons
Nova Twins - Who Are The Girls?Nova Twins
Who Are The Girls?

Gallhammer - Ill Innocence
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Peaceville
Anno: 2007
Produzione: Makota Fujishima
Genere: metal / black metal / thrash
Scheda autore: Gallhammer



Parliamoci chiaro: se scrivo che LE Gallhammer sono un trio di ragazze giapponesi dedite al culto del black metal non le state inserendo senza pensarci due volte nella vostra personale lista di band preferite di tutti i tempi?

Per di più citanti già nel moniker (massì parliamo come nelle riviste metal!) gli dèi massimi del black metal primigenio ovvero gli Hellhammer di Tom G. Warrior successivamente nei mitici Celtic Frost?

Ma ascoltando con attenzione "Ill Innocence" il nostro entusiasmo non verrà mitigato dalle qui presenti sonorità brutali ma ingenue, malate ma al confine con il trash (non il genere eh?), chitarre bassissime e grezze come non si sentivano da Ozma dei Melvins, senso del tempo tendente al doom e all'alternative più che alle cavalcate da doppio pedale e un songwriting sbilenco ma dannatamente incisivo.

Musica che si prende sul serio ma non troppo, quasi quanto un film di Sam Raimi, che sembra uscire da una oscura etichetta di vent'anni fa (o anche più) quando pose metal erano sinonimo di rock grezzo e puzzolente e non di fighette che cantano in falsetto.

Lunga vita alle Gallhammer, regine incontraste del vero metal. Black o meno non importa...

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.


Questa recensione é stata letta 4093 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



NEWS


25/04/2011 Nuovo Album a Maggio

tAXI dRIVER consiglia

Wolves In The Throne Room - Celestial LineageWolves In The Throne Room
Celestial Lineage
Menace Ruine - Union Of IrreconcilablesMenace Ruine
Union Of Irreconcilables
Ulver - Shadows Of The SunUlver
Shadows Of The Sun
Frostmoon Eclipse - Death Is ComingFrostmoon Eclipse
Death Is Coming
Mizmor - CairnMizmor
Cairn
Shining - Black JazzShining
Black Jazz
Liturgy - H.A.Q.Q.Liturgy
H.A.Q.Q.
Ettrick - Sudden Arrhythmic DeathEttrick
Sudden Arrhythmic Death
Gallhammer - Ill InnocenceGallhammer
Ill Innocence
Darkthrone - Old StarDarkthrone
Old Star