Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Il Teatro Degli Orrori - / Zu - Split (La Tempesta)

Ultime recensioni

Menace Ruine - NekyiaMenace Ruine
Nekyia
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Abhorrent Expanse - Gateways to ResplendenceAbhorrent Expanse
Gateways to Resplendence
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null

Il Teatro Degli Orrori - / Zu - Split
Autore: Il Teatro Degli Orrori
Titolo: / Zu - Split
Etichetta: La Tempesta
Anno: 2008
Produzione:
Genere: rock / noise / mathrock

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




Nel giro di un unico e acclamato disco i Teatro Degli Orrori sono diventati LA rock band per eccellenza del nostro controverso stivale costruendosi una credibilità che le band della vecchia generazione (Afterhours in testa) hanno ormai perso.

Ruspanti e poetici, rumorosi ma paraculi i Teatro Degli Orrori di Pierpaolo Capovilla e Giulio Favero sono qui accompagnati dagli Zu in una collaborazione che in un mondo fuori dalle logiche commerciali e temporali creerebbe LA band per eccellenza, distruggendo senza grossi problemi il mondo rock.

E' quello che succede nei due brani di questa inattesa liaison. Soprattutto nella lunga e straziante "Nostalgia" capace di racchiudere noise, rock, jazz e la consuetà pomposa teatralità delle liriche.

"Fallo!" è un pezzo di grande impatto, con suoni cartavetrosi e parecchia eccitazione sonora.

Solo poco più di 10 minuti quindi per una collaborazione che DEVE per forza sfociare in un disco. Anche se, inevitabilmente danneggerebbe le opere future del Teatro Degli Orrori.

Ma tra il dire e il fare... fatelo!!

Dimenticavo: tiratura di 666 copie. Vinile 10" con CD per coloro che non possiedono il giradischi.

[Dale P.]

Canzoni significative: Fallo!, Nostalgia.

Questa recensione é stata letta 4706 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Il Teatro Degli Orrori - DellIl Teatro Degli Orrori
Dell'Impero Delle Tenebre

Live Reports

27/07/2007GenovaGreen Storm Festival 2007

tAXI dRIVER consiglia

Jesus & Mary Chain - PsychocandyJesus & Mary Chain
Psychocandy
Psychic Paramount - IIPsychic Paramount
II
One Dimensional Man - Take Me AwayOne Dimensional Man
Take Me Away
Ken Mode - NullKen Mode
Null
Made Out Of Babies - The RuinerMade Out Of Babies
The Ruiner
White Zombie - Soul-CrusherWhite Zombie
Soul-Crusher
Gebbia, Ligeti, Pupillo - The Williamsburg SonatasGebbia, Ligeti, Pupillo
The Williamsburg Sonatas
Ils - CurseIls
Curse
Girl Band - The TalkiesGirl Band
The Talkies
Lillayell - LillayellLillayell
Lillayell