Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Kaiser Chiefs - Employment (Universal)

Ultime recensioni

Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture
Mantar - Pain Is Forever and This Is the EndMantar
Pain Is Forever and This Is the End
Chat Pile - GodChat Pile
God's Country
Imperial Triumphant - Spirit Of EcstasyImperial Triumphant
Spirit Of Ecstasy
Nebula - Transmission From Mothership EarthNebula
Transmission From Mothership Earth
Viagra Boys - Cave WorldViagra Boys
Cave World
Wormrot - HissWormrot
Hiss
London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
Stöner - Totally...Stöner
Totally...

Kaiser Chiefs - Employment
Autore: Kaiser Chiefs
Titolo: Employment
Etichetta: Universal
Anno: 2005
Produzione:
Genere: rock / pop /

Voto:



Indirizzato da un’intervista dove Sir Paul Mccartney fece un apprezzamento su questo nuovo gruppo, mi decido nell’acquisto di EMPLOYMENT. Beh, il paragone con i BLUR di PARKLIFE è davvero azzeccato…anche se qui i KAISER CHIEFS introducono spesso (e forse troppo spesso) loop che sembrano usciti da qualche videogame dell’epoca del COMMODORE 64, AMIGA e primi NINTENDO. Che sia una band all’esordio lo si intuisce dai testi semplici e un po’ banali ma nell’Italia dei “BAMBINI FANNO OHHH” anche la tracks “NA NA NA NA NAA”ci puo’ stare.

In ogni caso le melodie sono fresche, e immediate alla STROKES per intenderci anche se su due piani completamente diversi.

Altra caratteristica che li accomuna ai BLUR sono i coretti alla “ CHARMLESS MAN” presenti qua e la nelle song, a cominciare dall’introduttiva “EVERYDAY I LOVE YOU LESS AND LESS” e il singolo “OH MY GOD”.

Il ritmo vivace che accompagna l’album ha poche cadute di tono (la ballata naif YOU CAN HAVE IT), mentre le migliori PREDICT A RIOT e MODERN WAY hanno ritornelli che difficilmente ti escono di mente e che potrebbero diventare facili tormentoni!

Consapevole che non si tratta di nulla di sconvolgente ma comunque un un brit-pop spensierato e piacevole può essere la scelta giusta anche per chi ha nostalgia dei BLUR vecchio stile e SUPERGRASS.

[Steliam]

Canzoni significative: Predict A Riot, Modern Way.

Questa recensione é stata letta 4361 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Nick Cave - Murder BalladsNick Cave
Murder Ballads
Jeff Buckley - Live AlJeff Buckley
Live Al'Olympia
Sleepy Jackson - PersonalitySleepy Jackson
Personality
Neil Young - GreendaleNeil Young
Greendale
Velvet Underground - White Light White HeatVelvet Underground
White Light White Heat
Joe Strummer - StreetcoreJoe Strummer
Streetcore
Jimmy Chamberlin Complex - Life Begins AgainJimmy Chamberlin Complex
Life Begins Again
 Elio E Le Storie Tese
Cicciput
PGR - Per Grazia RicevutaPGR
Per Grazia Ricevuta
Mc5 - Kick Out The JamsMc5
Kick Out The Jams