´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Venerable - Ken Mode (Profound Lore)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Ken Mode - Venerable
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Etichetta: Profound Lore
Anno: 2011
Produzione:
Genere: rock / noise / post-hardcore
Scheda autore: Ken Mode



I Ken Mode sono degli irriducibili. Suonano un post-core sferragliante di estrazione math come se fossero rimasti intrappolati nei tardi anni Novanta. E non passa loro per la testa di cambiare. Perche' dovrebbero, poi? Discendono da Shellac e Jesus Lizard piu' che da Neurosis e Mastodon, anche se questi ultimi sbucano in tutta la loro primigenia potenza metallica in "Bathlith".

Dei Ken Mode piace la convinzione e la sincerita' con cui affrontano ogni uscita discografica. Con questo "Venerable" barrano la casella numero quattro senza mai un cedimento qualitativo. Ce ne compiaciamo.

Da queste parti non ci sono compromessi, ne' concessioni alla melodia, per gli sconti timpanici dovete rivolgervi altrove. Qualcosina forse la potreste ottenere con la strumentale "Flight Of The Echo Hawk", ma e' una breve boccata di ossigeno, e neanche tanto puro.

"Venerable" offre parecchie occasioni al trio canadese per elaborare spunti diversi: da una parte attacchi di assoluta esasperazione nervosa ("Mako Shark", "The Ugliest Happy You've Ever Seen"), dall'altra agonie pesanti che sprofondano nell'abisso del doom degli Ahab ("Never Was", brano enorme). Quando ci si mettono sanno pure essere isterici e spigolosi quasi quanto i Keelhaul ("Book Of Muscle", "A Wicked Pike") e questo e' un gran complimento.

Poco da obiettare su un gruppo che ha fino ad oggi dimostrato di che pasta e' fatto, ovvero del tipo che vi spacca i denti se provate ad azzannarla. Saranno anche degli ostinati conservatori, ma rimangono senza dubbio tra i piu' attendibili esponenti in un linguaggio sonoro che non ne vuole sapere di estinguersi. Per fortuna.

[Marco Giarratana]

Canzoni significative: The Irate Jumbuck, Book Of Muscle, Never Was, Mako Shark, Bathlith.

Questa recensione Ú stata letta 2240 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Larsen Lombriki - Free From Deceit Or CunningsLarsen Lombriki
Free From Deceit Or Cunnings
AA.VV. - Collisioni In CerchioAA.VV.
Collisioni In Cerchio
Oginoknaus - OginoknausOginoknaus
Oginoknaus
Oneida - Happy New YearOneida
Happy New Year
Buildings - Negative SoundBuildings
Negative Sound
Lightning Bolt - Sonic CitadelLightning Bolt
Sonic Citadel
Gebbia, Ligeti, Pupillo - The Williamsburg SonatasGebbia, Ligeti, Pupillo
The Williamsburg Sonatas
Il Teatro Degli Orrori - DellIl Teatro Degli Orrori
Dell'Impero Delle Tenebre
Blonde Redhead - Melody Of Certain Damaged LemonsBlonde Redhead
Melody Of Certain Damaged Lemons
Hissing Tiles - BoychoirHissing Tiles
Boychoir