Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal [ punk ] indie experimental pop elettronica

Lars Frederiksen - And The Bastards (Hellcat)

Ultime recensioni

Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture
Mantar - Pain Is Forever and This Is the EndMantar
Pain Is Forever and This Is the End
Chat Pile - GodChat Pile
God's Country
Imperial Triumphant - Spirit Of EcstasyImperial Triumphant
Spirit Of Ecstasy
Nebula - Transmission From Mothership EarthNebula
Transmission From Mothership Earth
Viagra Boys - Cave WorldViagra Boys
Cave World
Wormrot - HissWormrot
Hiss
London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
Stöner - Totally...Stöner
Totally...

Lars Frederiksen - And The Bastards
Autore: Lars Frederiksen
Titolo: And The Bastards
Anno: 2001
Produzione:
Genere: punk / rock /

Voto:



Questo disco, per quanto sia bello, proprio non lo capisco. Questo disco solista di Lars Frederiksen (Rancid) è uguale in tutto e per tutto all'ultimo disco della sua band principale. Perchè allora fare un disco così?? Forse perchè Lars riesce ad esprimersi solo usando il linguaggio del punk, fatto di due o tre accordi suonati rumorosamente e velocemente uniti a liriche di sfondo sociale. Sicuramente non venderà niente questo disco (il periodo d'oro dei Rancid è passato da un po') ma è un peccato. Alcune canzoni sembrano uscire dal disco capolavoro dei Rancid ovvero ...And Out Come The Wolves, altre sembrano scritte dai Dead Boys, altre (ovviamente) dai Clash. Da segnalare una cover degli High Numbers: quella Livin'Here conosciuta per la versione dei Pearl Jam. Concludendo: un must per i fan dei Rancid e per quelli che ancora sono rimasti nel 1977. Per gli altri è sempre meglio ascoltare prima di acquistare.

[Dale P.]

Canzoni significative: Leavin Here.

.

Questa recensione é stata letta 3177 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Lars Frederiksen - VikingLars Frederiksen
Viking

tAXI dRIVER consiglia

Be Your Own Pet - Be Your Own PetBe Your Own Pet
Be Your Own Pet
Distillers, The - Sing Sing Death HouseDistillers, The
Sing Sing Death House
Deadwalk, The - Super Boring MusicDeadwalk, The
Super Boring Music
Stooges, The - The StoogesStooges, The
The Stooges
Distillers, The - Coral FangDistillers, The
Coral Fang
Donnas - Turn 21Donnas
Turn 21
Ramones - RamonesRamones
Ramones
Stooges, The - FunhouseStooges, The
Funhouse
Montecristo - MontecristoMontecristo
Montecristo
Otoboke Beaver - Itekoma HitsOtoboke Beaver
Itekoma Hits