Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Seies - Larsen (Important)

Ultime recensioni

Black Road - Witch Of The FutureBlack Road
Witch Of The Future
Midnight - Rebirth By BlasphemyMidnight
Rebirth By Blasphemy
Nero Di Marte - ImmotoNero Di Marte
Immoto
Mortiis - Spirit Of RebellionMortiis
Spirit Of Rebellion
Bohren & Der Club Of Gore - Patchouli BlueBohren & Der Club Of Gore
Patchouli Blue
Kirk Windstein - Dream In MotionKirk Windstein
Dream In Motion
Konvent - Puritan MasochismKonvent
Puritan Masochism
Calibro 35 - MomentumCalibro 35
Momentum
Sons - Family DinnerSons
Family Dinner
Shock Narcotic - I Have Seen The Future And It DoesnShock Narcotic
I Have Seen The Future And It Doesn't Work
Eye Flys - ContextEye Flys
Context
Show Me The Body - Dog WhistleShow Me The Body
Dog Whistle
Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
The Night Watch - An Embarrassment of RichesThe Night Watch
An Embarrassment of Riches
Low Dose - Low DoseLow Dose
Low Dose
Salvation - Year Of The FlySalvation
Year Of The Fly
Lungbutter - HoneyLungbutter
Honey
Matana Roberts - Coin Coin Chapter Four MemphisMatana Roberts
Coin Coin Chapter Four Memphis
Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Cryptae - VestigialCryptae
Vestigial

Larsen - Seies
Voto:
Anno: 2006
Produzione:
Genere: rock / post-rock / indie



Sui Larsen non sono molto informato: so che la loro città è Torino, che hanno inciso un lavoro per Young God, che stringono amicizie con progetti e personaggi di grande spessore nella scena 'post' e che questo non è il loro primo disco. Ma ho potuto assistere sia ad un loro concerto insieme a Xiu Xiu (a mio avviso invalutabile causa cattivo audio) sia alla splendida performance di F.M.Palumbo da solista (il progetto (r), che alla luce di questo ascolto sembra una versione minimale dei Larsen), spettacolo che mi colpì profondamente per il tremendo pathos che scaturiva dalle chitarre loopate di questo autore. Emozioni gravi, buie, amare e scarnificate. Immagini che mi sono rimaste anche durante il set dei grandissimi Grails, evento principale in quella serata al Milk di Genova.

Non si può certo definire 'Seies' un disco variopinto. Le emozioni (numericamente e un po' cinicamente parlando) sono esattamente otto, quante sono le tracce del cd. Ogni brano è uno stato d'animo, spesso simile al precedente, che non si evolve, e diventa un'istantanea di qualche minuto. Ripetizioni da scrutare a fondo, però. Qui tutto è magnificamente al posto giusto, regna la raffinatezza. A volte gli strumenti fanno il loro ingresso con timidezza, sottovoce, rivelando la loro bellezza pulita (largo uso di metallofoni, in 'Rever' fanno ben più che un contorno); in altri casi, come nella struggente 'Mother', è la superba voce di Jarboe a decorare questi mantra semiacustici. E' chiaro l'influsso di sonorità swansiane nella band, ma la satanica interprete di capolavori come 'Children of God' e l'immenso 'The great annihilator' qui si presenta in una veste più dolce e pacata, e in ottima forma. Molto suggestivo l'uso di strani strumenti a corde (ripresi in un suono molto naturale), e di una curiosa 'fisarmonica semplificata' a stendere bucolici tappeti drone. Qualche raggio luminoso ogni tanto trasforma la depressione di queste tracce in una aperta solarità pervasa di malinconia… Insomma il disco non colpisce tanto per picchi di intensità quanto per atmosfere che persuadono, fin dalle prime note, l'ascoltatore all'abbandono: l'assenza (a mio parere) di evoluzioni nell'incedere dei brani, seppur garantendo un'immersione totale nella pasta sonora, incide negativamente sul disco se chi lo ascolta è a caccia di stati emozionali intensi.

[Morgan]

Canzoni significative: Mother, Momi

Questa recensione é stata letta 2747 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



Live Reports

17/08/2006BardinetoBalla Coi Cinghiali

tAXI dRIVER consiglia

*Shels - Plains Of The Purple Buffalo*Shels
Plains Of The Purple Buffalo
Don Caballero - What Burns Never ReturnsDon Caballero
What Burns Never Returns
Low - Things We Lost In The FireLow
Things We Lost In The Fire
Red Sparowes - At The Soundless DawnRed Sparowes
At The Soundless Dawn
 Cods
Sperochettùstia
Karate - Cancel/SingKarate
Cancel/Sing
Fuck Buttons - Street HorrrsingFuck Buttons
Street Horrrsing
Brutus - NestBrutus
Nest
65 Days Of Static - One Time For All Time65 Days Of Static
One Time For All Time
Grails - Deep PoliticsGrails
Deep Politics