Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

The Libertines - Libertines, The (Rough Trade)

Ultime recensioni

Sons - Family DinnerSons
Family Dinner
Shock Narcotic - I Have Seen The Future And It DoesnShock Narcotic
I Have Seen The Future And It Doesn't Work
Eye Flys - ContextEye Flys
Context
Show Me The Body - Dog WhistleShow Me The Body
Dog Whistle
Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
The Night Watch - An Embarrassment of RichesThe Night Watch
An Embarrassment of Riches
Low Dose - Low DoseLow Dose
Low Dose
Salvation - Year Of The FlySalvation
Year Of The Fly
Lungbutter - HoneyLungbutter
Honey
Matana Roberts - Coin Coin Chapter Four MemphisMatana Roberts
Coin Coin Chapter Four Memphis
Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Cryptae - VestigialCryptae
Vestigial
Hissing Tiles - BoychoirHissing Tiles
Boychoir
Vanishing Twin - The Age Of ImmunologyVanishing Twin
The Age Of Immunology
Buildings - Negative SoundBuildings
Negative Sound
Alpha Hopper - Aloha HopperAlpha Hopper
Aloha Hopper
Rustin Man - Drift CodeRustin Man
Drift Code
Poppy - I DisagreePoppy
I Disagree
Body Hound - No MoonBody Hound
No Moon
Girl Band - The TalkiesGirl Band
The Talkies

Libertines, The - The Libertines
Voto:
Etichetta: Rough Trade
Anno: 2004
Produzione:
Genere: rock / alternative /
Scheda autore: Libertines, The



Ascoltando un album si può prescindere da tutto quello che si muove attorno ad esso? Può risultare inutile parlare delle vicissitudini se queste hanno contribuito a plasmare l'identità di un album o del gruppo stesso?? Ma è utile ripetere per la miliardesima volta la storia del furto in casa, della galera, delle droghe, della band allo sbando e della tendenza all'autodistruzione?? Bene, queste cose le sapete già (e se non le conoscete andatevele a leggere da qualche altra parte!) e sappiate che fondano la struttura stessa del secondo album della band più chiacchierata d'Inghilterra.

Che i Libertines siano (a parere di chi scrive, sia chiaro) la migliore band inglese dai tempi dei La's se ne evince ascoltando ogni nota di questo album omonimo. Chi li conosce bene e li apprezza capisce al volo che le chiacchiere su di loro sono tutte reali. Il primo album era un capolavoro di obliquità. Le canzoni ruzzolavano come fa un ubriaco quando cerca di tornare a casa. L'album della consacrazione (perlomeno mediatica) è un tentativo di ripresa fallito miseramente. I nostri sono ancora ubriachi e cercano pure di convincerci di non esserlo!!!

Splendido nella sua depravazione, nell'aria da disco per bene che maschera perversioni disumane (i nostri sono "libertini" mica per niente!), nel suo essere canticchiabile come un canto da osteria qualsiasi innescato da qualche ubriaco solitario e triste.

I Libertines sono fantastici nella loro instabilità, nella loro indolenza ma anche per la capacità di creare brani semplici e immortali. E se produce Mick Jones un motivo ci sarà!

[Dale P.]

Canzoni significative: Can't Stand Me Now, The Man Would Be King, What Katie Did.

Questa recensione é stata letta 3044 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Libertines, The - Up The BracketLibertines, The
Up The Bracket

Live Reports

04/09/2004BolognaIndipendent Days Festival

NEWS


25/02/2005 Deliri e Anticipazioni

tAXI dRIVER consiglia

White Stripes - Get Behind Me SatanWhite Stripes
Get Behind Me Satan
Wellwater Conspiracy - The Scroll And Its CombinationsWellwater Conspiracy
The Scroll And Its Combinations
Strokes, The - Is This ItStrokes, The
Is This It
Meganoidi - And Then We Met Impero EPMeganoidi
And Then We Met Impero EP
Desaparecidos - Read Music / Speak SpanishDesaparecidos
Read Music / Speak Spanish
 Deadburger
S.t.0.r.1.e.
Nine Inch Nails - With TeethNine Inch Nails
With Teeth
LetLet's Get Lost
...I Remember Yesterday When I Was Grey
Fiub - Brown StripesFiub
Brown Stripes
Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year