´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Louise Lemon - A Broken Heart Is An Open Heart (Icons Creating Evil Art)

Ultime recensioni

Afsky - Om hundrede ňrAfsky
Om hundrede ňr
Acid King - Beyond VisionAcid King
Beyond Vision
Screaming Females - Desire PathwayScreaming Females
Desire Pathway
Oozing Wound - Cathers The CowardOozing Wound
Cathers The Coward
Returning - SeverenceReturning
Severence
Sandrider - EnveletrationSandrider
Enveletration
Big Brave - Nature MorteBig Brave
Nature Morte
Eunoia - Psyop of the YearEunoia
Psyop of the Year
Ciemra - The Tread Of DarknessCiemra
The Tread Of Darkness
Sisteria - Dark MatterSisteria
Dark Matter
... And Oceans - As In Gardens, So In Tombs... And Oceans
As In Gardens, So In Tombs
Show Me The Body - Trouble The WaterShow Me The Body
Trouble The Water
Upchuck - Sense YourselfUpchuck
Sense Yourself
BrÝi - Corpos TransparentesBrÝi
Corpos Transparentes
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty
Petbrick - LiminalPetbrick
Liminal
Rigorous Institution - CainsmarshRigorous Institution
Cainsmarsh
Mis■yrming - Me­ HamriMis■yrming
Me­ Hamri
Ultha - All That Has Never Been TrueUltha
All That Has Never Been True
Boris - FadeBoris
Fade

Louise Lemon - A Broken Heart Is An Open Heart
Autore: Louise Lemon
Titolo: A Broken Heart Is An Open Heart
Anno: 2019
Produzione: Randall Dunn
Genere: rock / alternative / goth

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:




La svedese Louise Lemon sembra faticare a farsi conoscere. Siamo troppo saturi di cantanti oscure o Ŕ la qualitÓ a latitare? NŔ l'uno nŔ l'altro, probabilmente Ŕ solo una questione di carisma. Malin Louise Lemˇn Gadeborg si Ŕ autoproclamata Death Gospel Queen ma ha l'aspetto da brava ragazza svedese, con un bel fisico e la faccia rotonda, esattamente al contrario delle spigolose cantanti dark. Non si veste scuro e le sue foto potrebbero essere uscite dalle copertine di rivista di moda patinata. Non ci sono neanche dei tatuaggi in vista. Se ha un manager me lo immagino implorarla di farsi almeno una tinta scura.

Purtroppo queste facezie, in un mondo che corre veloce e la critica non viene elabora dopo lunghi pensieri, finiscono per far passare in secondo piano le qualitÓ di un artista. Facendo l'esempio opposto, muovendosi pi¨ o meno nello stesso genere, prendete i Twin Temple che sull'immagine oscura e satanica hanno costruito la loro carriera.

Dopo tutto questo preambolo non ho ancora parlato di musica. Riassumendo molto Louise Ŕ l'anello di congiunzione fra Chelsea Wolfe e Lana Del Rey. Tempi blandi (estremizzando un po' potremmo definire doom, non a caso Ŕ molto amata dallo staff del Roadburn), vocalitÓ soul, atmosfere oscure e cinematiche. Diremmo di scuola David Lynch, se giÓ non esistessero Chrysta Bell e Julee Cruise.

Rispetto all'esordio "Purge", "A Broken Heart Is An Open Heart" risulta maggiormente prodotto e suonato, con sonoritÓ ricercate e alcune grandi canzoni: si sente il lavoro raffinato dell'esperto produttore Randall Dunn. Datele una possibilitÓ: potreste rimanerne piacevolmente sopresi.

[Dale P.]

Canzoni significative: Monta˝a, Not Enough.


Questa recensione Ú stata letta 437 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil

tAXI dRIVER consiglia

Dredg - El CieloDredg
El Cielo
Helms Alee - NoctilucaHelms Alee
Noctiluca
Andrew W.K. - I Get WetAndrew W.K.
I Get Wet
Rage Against The Machine - RenegadesRage Against The Machine
Renegades
Wellwater Conspiracy - The Scroll And Its CombinationsWellwater Conspiracy
The Scroll And Its Combinations
Tomahawk - Mit GasTomahawk
Mit Gas
Strokes, The - Room On FireStrokes, The
Room On Fire
White Stripes - ElephantWhite Stripes
Elephant
Jasminshock - 2monkeys Fighting For A BananaJasminshock
2monkeys Fighting For A Banana
Afterhours - Siam Tre Piccoli PorcellinAfterhours
Siam Tre Piccoli Porcellin