Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk indie experimental [ pop ] elettronica

Unmade Beds - Marti (Green Fog)

Ultime recensioni

Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson
Green Day - Father Of AllGreen Day
Father Of All
Coastal County - Coastal CountyCoastal County
Coastal County
Sepultura - QuadraSepultura
Quadra
Khruangbin - & Leon Bridges -  Texas SunKhruangbin
& Leon Bridges - Texas Sun
Battles - Juice B CryptsBattles
Juice B Crypts
Hallas - ConundrumHallas
Conundrum
Chubby And The Gang - Speed KillsChubby And The Gang
Speed Kills
Ryte - RyteRyte
Ryte
Dune Rats - Hurry Up And WaitDune Rats
Hurry Up And Wait
Kytaro - White Noise For KidsKytaro
White Noise For Kids
Black Road - Witch Of The FutureBlack Road
Witch Of The Future
Midnight - Rebirth By BlasphemyMidnight
Rebirth By Blasphemy
Nero Di Marte - ImmotoNero Di Marte
Immoto
Mortiis - Spirit Of RebellionMortiis
Spirit Of Rebellion
Bohren & Der Club Of Gore - Patchouli BlueBohren & Der Club Of Gore
Patchouli Blue

Marti - Unmade Beds
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Green Fog
Anno: 2006
Produzione:
Genere: pop / rock / new wave



E' ironico che uno dei dischi più interessanti usciti quest'anno nel nostro stivale indie provenga da un attore. "Marti" è infatti il bravissimo attore Andrea Bruschi (segnaliamo 500!) coadiuvato da abili musicisti come Andrea Franchi, Simone Maggi, Claudia Natili, Luca Pagnotta più numerosi ospiti. La produzione di "Unmade Beds" è affidata al buongustaio Paolo Benvegniù mentre sigilla il tutto la Green Fog Records dei Meganoidi, abile a non sbagliare neanche un uscita.

Andrea Bruschi è un grande conoscitore di musica (e lo si vede spesso a Genova in giro per negozi di dischi) oltre ad essere un ottimo musicista dotato di buon gusto. Il suo esordio riesce ad essere citazionista fino al limite del plagio pur mantenendo un'identità ben precisa fatta di malinconia e semi-oscurità.

I riferimenti sono quelli dei grandi maestri vissuti tra gli anni 70 e gli 80 e formano un interessante mix di glam decadente, synth pop e venature cantautoriali. In "Unmade Beds" collidono Soft Cell, Depeche Mode, Nick Cave, Brian Ferry e David Bowie in un trip sonoro di grande efficacia.

Un disco perfetto per l'autunno, guardando dalla finestra l'avvicinarsi del gelo con la consapevolezza che proprio nelle ore più fredde saremo in giro distratti da qualche insegna luminosa di carattere lussurioso che ci porterà in qualche locale semivuoto e umido, dove poter maledire la nostra solitudine in santa pace.

[Dale P.]

Canzoni significative: September In The Rain, They're So Small.


Questa recensione é stata letta 3150 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Ben Harper - Live From MarsBen Harper
Live From Mars
Lara Martelli - Orchidea PorporaLara Martelli
Orchidea Porpora
Paolo Benvegnù - Piccoli Fragilissimi FilmPaolo Benvegnù
Piccoli Fragilissimi Film
Ben Harper - Diamonds On The InsideBen Harper
Diamonds On The Inside
Sharon Van Etten - Remind Me TomorrowSharon Van Etten
Remind Me Tomorrow
Neil Finn - & Friends - 7 Worlds CollideNeil Finn
& Friends - 7 Worlds Collide
Rustin Man - Drift CodeRustin Man
Drift Code
Grand Transmitter - Under The Wheel EPGrand Transmitter
Under The Wheel EP
Nick Cave - GhosteenNick Cave
Ghosteen
Twilight Singers - Black Is the Color of My True LoveTwilight Singers
Black Is the Color of My True Love's Hair