Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk indie experimental [ pop ] elettronica

Unmade Beds - Marti (Green Fog)

Ultime recensioni

Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
Onségen Ensemble - FearOnségen Ensemble
Fear
Witchfucker - Afterhour In WalhallaWitchfucker
Afterhour In Walhalla
Dystopian Future Movies - InviolateDystopian Future Movies
Inviolate
The Necks - ThreeThe Necks
Three
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
Illuminati Hotties - Free I.HIlluminati Hotties
Free I.H
Rosy Finch - ScarletRosy Finch
Scarlet
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Atomic Bitchwax - ScorpioAtomic Bitchwax
Scorpio
Primitive Man - ImmersionPrimitive Man
Immersion
Neptunian Maximalism - EonsNeptunian Maximalism
Eons
Nova Twins - Who Are The Girls?Nova Twins
Who Are The Girls?

Marti - Unmade Beds
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Green Fog
Anno: 2006
Produzione:
Genere: pop / rock / new wave



E' ironico che uno dei dischi più interessanti usciti quest'anno nel nostro stivale indie provenga da un attore. "Marti" è infatti il bravissimo attore Andrea Bruschi (segnaliamo 500!) coadiuvato da abili musicisti come Andrea Franchi, Simone Maggi, Claudia Natili, Luca Pagnotta più numerosi ospiti. La produzione di "Unmade Beds" è affidata al buongustaio Paolo Benvegniù mentre sigilla il tutto la Green Fog Records dei Meganoidi, abile a non sbagliare neanche un uscita.

Andrea Bruschi è un grande conoscitore di musica (e lo si vede spesso a Genova in giro per negozi di dischi) oltre ad essere un ottimo musicista dotato di buon gusto. Il suo esordio riesce ad essere citazionista fino al limite del plagio pur mantenendo un'identità ben precisa fatta di malinconia e semi-oscurità.

I riferimenti sono quelli dei grandi maestri vissuti tra gli anni 70 e gli 80 e formano un interessante mix di glam decadente, synth pop e venature cantautoriali. In "Unmade Beds" collidono Soft Cell, Depeche Mode, Nick Cave, Brian Ferry e David Bowie in un trip sonoro di grande efficacia.

Un disco perfetto per l'autunno, guardando dalla finestra l'avvicinarsi del gelo con la consapevolezza che proprio nelle ore più fredde saremo in giro distratti da qualche insegna luminosa di carattere lussurioso che ci porterà in qualche locale semivuoto e umido, dove poter maledire la nostra solitudine in santa pace.

[Dale P.]

Canzoni significative: September In The Rain, They're So Small.


Questa recensione é stata letta 3216 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
R.E.M. - RevealR.E.M.
Reveal
Neil Finn - & Friends - 7 Worlds CollideNeil Finn
& Friends - 7 Worlds Collide
Twilight Singers - Black Is the Color of My True LoveTwilight Singers
Black Is the Color of My True Love's Hair
Crash Test Dummies - PussCrash Test Dummies
Puss'n'Boots
Grand Transmitter - Under The Wheel EPGrand Transmitter
Under The Wheel EP
Lara Martelli - Orchidea PorporaLara Martelli
Orchidea Porpora
Nick Cave - GhosteenNick Cave
Ghosteen
Ben Harper - Diamonds On The InsideBen Harper
Diamonds On The Inside
24 Grana - Metaversus Deluxe24 Grana
Metaversus Deluxe