Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Mesas - Spasmi Che Sanno Di Me (Maninalto!)

Ultime recensioni

Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture
Mantar - Pain Is Forever and This Is the EndMantar
Pain Is Forever and This Is the End
Chat Pile - GodChat Pile
God's Country
Imperial Triumphant - Spirit Of EcstasyImperial Triumphant
Spirit Of Ecstasy
Nebula - Transmission From Mothership EarthNebula
Transmission From Mothership Earth
Viagra Boys - Cave WorldViagra Boys
Cave World
Wormrot - HissWormrot
Hiss
London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
Stöner - Totally...Stöner
Totally...

Mesas - Spasmi Che Sanno Di Me
Titolo: Spasmi Che Sanno Di Me
Etichetta: Maninalto!
Anno: 2005
Produzione:
Genere: rock / stoner / alternative

Voto:



I Mesas sono un buon gruppo di stoner-rock fortemente venato di grunge. Due chitarre, basso, batteria e voce (più vari ospiti). La prima cosa che si nota è l'ottima produzione anche se tende a smussare eccessivamente gli spigoli, a rendere il suono più potente ma più asettico.

Purtroppo non è la prima brutta notizia: ad onor del vero bisogna dire che la band si sbatte molto, ma non crea alcunchè di buono. Le canzoni non colpiscono, i riff piuttosto banali e le linee vocali che non si stampano in testa. I frequenti stop & go testimoniano appunto una band che per colpire deve usare il solito trucco del silenzio/rumore.

Molto probabilmente i Mesas sono pure un'ottima band dal vivo ma su disco non riusciamo a cogliere il loro senso.

[Dale P.]

Canzoni significative: La Mia Regina, Vorrei Essere In Lei.

Questa recensione é stata letta 3615 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Om - God Is GoodOm
God Is Good
AA.VV. - Welcome To Meteor CityAA.VV.
Welcome To Meteor City
Colt 38 - Colt ThirtyeightColt 38
Colt Thirtyeight
Dozer - Beyond ColossalDozer
Beyond Colossal
Chè - Sounds Of LiberationChè
Sounds Of Liberation
Earth - Primitive And DeadlyEarth
Primitive And Deadly
Kyuss - Muchas Gracias - The BestKyuss
Muchas Gracias - The Best
Wo Fat - The SingularityWo Fat
The Singularity
Porn - American StylePorn
American Style
Queens Of The Stone Age - Q.O.T.S.A.Queens Of The Stone Age
Q.O.T.S.A.