´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Mondo Generator - A Drug Problem That Never Existed (Ipecac)

Ultime recensioni

Graveyard - 6Graveyard
6
Great Falls - Objects Without PainGreat Falls
Objects Without Pain
Brad - In The Moment That YouBrad
In The Moment That You're Born
Persekutor - Snow BusinessPersekutor
Snow Business
Domkraft - Sonic MoonsDomkraft
Sonic Moons
Baroness - StoneBaroness
Stone
Benefits - NailsBenefits
Nails
Sprain - The Lamb As EffigySprain
The Lamb As Effigy
Blut Aus Nord - Disharmonium - NahabBlut Aus Nord
Disharmonium - Nahab
Be Your Own Pet - MommyBe Your Own Pet
Mommy
Crawl - DamnedCrawl
Damned
The Armed - Perfect SaviorsThe Armed
Perfect Saviors
Home Front - Games of PowerHome Front
Games of Power
Mizmor - ProsaicMizmor
Prosaic
Spotlights - Alchemy For The DeadsSpotlights
Alchemy For The Deads
Mutoid Man - MutantsMutoid Man
Mutants
 AA.VV. - Superunknown Redux AA.VV.
Superunknown Redux
Somnuri - DesideriumSomnuri
Desiderium
Godflesh - PurgeGodflesh
Purge
Hasard - MalivoreHasard
Malivore

Mondo Generator - A Drug Problem That Never Existed
Autore: Mondo Generator
Titolo: A Drug Problem That Never Existed
Etichetta: Ipecac
Anno: 2003
Produzione:
Genere: rock / alternative / punk

Voto:



La Ipecac non sbaglia un colpo. Ora si Ŕ ingraziata i favori delle regine del deserto. A settembre uscirÓ l'ennesimo capitolo delle Desert Sessions, nei prossimi giorni la versione in vinile di Songs For The Deaf e ora il disco dei Mondo Generator. I pi¨ attenti di voi avranno amato alla follia "Cocaine Rodeo", vera gemma psych/stoner/rock uscita qualche anno fa. Con questa nuova uscita Nick cambia collaboratori (tranquilli Josh appare qua e lÓ) e tira su un vero supergruppo con Brant Bjork alla batteria, Molly Maguire (Earthling?) al basso e Dave Catching alla chitarra, pi¨ una serie di ospiti: Mark Lanegan, Troy Van Leeuwen, Blag Jesus e Josh Freese tra gli altri. Il secondo parto della mente malata (e forse un po' bruciata) di Nick Ŕ un grezzissimo disco di sporco punk'n'roll tipo gli ultimi Turbonegro con qualche ballata desertica e qualche divagazione stoner. Partiamo dai difetti: la durata (minutaggio da vinile), alcune prolissitÓ poco lucide, la mancanza dell'effetto sorpresa, l'inferioritÓ rispetto a "Cocaine Rodeo". Ma i pregi sono tanti: le canzoni vi faranno muovere il culo, Nick urla come un pazzo, alcuni riff di chitarra sono di scuola Detroit, il booklet Ŕ imperdibile e tutta l'atmosfera Ŕ parecchio delirante. Se amate Nick alla follia fatelo vostro, se amate il rock'n'roll marcio pure. Da evitare per tutti gli altri.

[Dale P.]

Canzoni significative: All I Can Do, Four Corners, Here We Come


Questa recensione Ú stata letta 3102 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Mondo Generator - Cocaine RodeoMondo Generator
Cocaine Rodeo
Mondo Generator - Dead Planet SonicslowmotiontrailsMondo Generator
Dead Planet Sonicslowmotiontrails
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It

Live Reports

04/09/2004BolognaIndipendent Days Festival

NEWS


22/02/2005 Parla Oliveri

tAXI dRIVER consiglia

Lecrevisse - Le Piccole Foglie EPLecrevisse
Le Piccole Foglie EP
Tomahawk - TomahawkTomahawk
Tomahawk
Oceansize - FramesOceansize
Frames
Rollins Band - Get Some Go AgainRollins Band
Get Some Go Again
Melvins - ElectroretardMelvins
Electroretard
Afterhours - Siam Tre Piccoli PorcellinAfterhours
Siam Tre Piccoli Porcellin
Porridge Radio - Every BadPorridge Radio
Every Bad
Dredg - El CieloDredg
El Cielo
Santo Niente - Occhiali Scuri Al Mattino EPSanto Niente
Occhiali Scuri Al Mattino EP
LetLet's Get Lost
...I Remember Yesterday When I Was Grey