Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Naam - Naam (Tee Pee)

Ultime recensioni

London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
Stöner - Totally...Stöner
Totally...
Primitive Man - InsurmountablePrimitive Man
Insurmountable
Come To Grief - When The World DiesCome To Grief
When The World Dies
Sirom - The Liquified Throne of SimplicitySirom
The Liquified Throne of Simplicity
Deathbell - A Nocturnal CrossingDeathbell
A Nocturnal Crossing
Wucan - Heretic TonguesWucan
Heretic Tongues
Voivod - Synchro AnarchyVoivod
Synchro Anarchy
Blut Aus Nord - Disharmonium - Undreamable AbyssesBlut Aus Nord
Disharmonium - Undreamable Abysses
Emma Ruth Rundle - EG2 Dowsing VoiceEmma Ruth Rundle
EG2 Dowsing Voice

Naam - Naam
Titolo: Naam
Etichetta: Tee Pee
Anno: 2009
Produzione:
Genere: rock / stoner / psych

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




Arrivo ad ascoltare i Naam per due motivi: in primis una copertina che non può non destare curiosità. Secondo perchè escono per TeePee, senza dubbio l'etichetta più ispirata dello scorso anno capace di inanellare uscite imperdibili dietro l'altra. Qualche nome? Ancestors, Priestess, Quest For Fire, Nebula, Warlocks, Atomic Bitchwax, Black Math Horseman, Earthless. Recuperate i dischi e vivrete contenti. Ma soprattutto vi riavvicinerete all'universo stoner/heavy psych che attualmente vive di una seconda giovinezza. Anzi, per quanto mi riguarda una vera e propria rinascita. Abbandonati infatti il continuo clonare i Kyuss le band hanno aperto interessanti sviluppi per il genere.

I Naam non fanno eccezione. Sono tre ragazzi di New York spuntati pressochè dal nulla, con un EP all'attivo. I loro sound è un minestrone acidissimo di tutto quello che c'è di bello nell'universo heavy psych. Partite quindi dai Blue Cheer, passate ai Pink Floyd più duri e freak, mescolateli con vaghi sapori mediorientali, gli Om, certo shoegaze, un po' di post metal (Skyling Slip) e avrete 10 brani (alcuni lunghissimi) uno più bello dell'altro validi sia per botte furiose di bong sia per un puro godimento acustico.

Sicuramente una band in stato di grazia che consegna agli annali uno dei dischi fondamentali del genere. Da non lasciarsi sfuggire per nulla al mondo.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione é stata letta 4363 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



Live Reports

19/04/2011TorinoUnited Club

NEWS


09/10/2014 Annunciano Lo Scioglimento
28/07/2012 Il Video di Starchild
03/05/2012 Nuovo Brano In Streaming

tAXI dRIVER consiglia

Kyuss - Blues For The Red SunKyuss
Blues For The Red Sun
Alix - GroundAlix
Ground
Masters Of Reality - FlikMasters Of Reality
Flik'n'Flight
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Earth - Primitive And DeadlyEarth
Primitive And Deadly
Chè - Sounds Of LiberationChè
Sounds Of Liberation
Yung Druid - Yung DruidYung Druid
Yung Druid
Om - God Is GoodOm
God Is Good
Porn - American StylePorn
American Style
Fu Manchu - DaredevilFu Manchu
Daredevil