Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Immoto - Nero Di Marte (Season Of Mist)

Ultime recensioni

Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson
Green Day - Father Of AllGreen Day
Father Of All
Coastal County - Coastal CountyCoastal County
Coastal County
Sepultura - QuadraSepultura
Quadra
Khruangbin - & Leon Bridges -  Texas SunKhruangbin
& Leon Bridges - Texas Sun
Battles - Juice B CryptsBattles
Juice B Crypts
Hallas - ConundrumHallas
Conundrum
Chubby And The Gang - Speed KillsChubby And The Gang
Speed Kills
Ryte - RyteRyte
Ryte
Dune Rats - Hurry Up And WaitDune Rats
Hurry Up And Wait
Kytaro - White Noise For KidsKytaro
White Noise For Kids
Black Road - Witch Of The FutureBlack Road
Witch Of The Future
Midnight - Rebirth By BlasphemyMidnight
Rebirth By Blasphemy

Nero Di Marte - Immoto
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Anno: 2020
Produzione: Riccardo Pasini
Genere: metal / post-metal / progressive
Scheda autore: Nero Di Marte



I bolognesi Nero Di Marte fanno le cose per bene: ottime influenze, registrazioni perfette, artwork da favola e dischi che meritano tanta attenzione. Dopo 6 anni di silenzio il quartetto passa da Prosthetic Records alla Season Of Mist, che non si è fatta scappare l'occasione di pubblicare un disco di altissima qualità.

"Immoto" è un massiccio album di post-metal tecnico che ricorda le trame intricate di Intronaut e primi Mastodon, i riffoni pesanti dei Meshuggah, la follia degli Strapping Young Lad e l'epicità dei Nevermore. Mica male. Ho citato il post-metal perchè la band sviluppa i brani partendo da quella sorta di doom/sludge lento ma teso di scuola Neurosis / Isis, per poi inserire via via elementi di metal più "estremo". "Immoto" è ricco, a tratti sorprendente, ma non ostico: scorre fluido grazie ad un notevole lavoro di arrangiamento e ad una produzione chiara ed efficace.

Ovviamente non dovete essere allergici ai tecnicismi. Qualche sforbiciata qua e là avrebbe giovato l'ascolto e fatto guadagnare un voto più alto.

[Dale P.]

Canzoni significative: L'Arca, La Casa Del Diavolo.


Questa recensione é stata letta 130 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Vanessa Van Basten - Psygnosis EPVanessa Van Basten
Psygnosis EP
Ocean, The - PrecambrianOcean, The
Precambrian
Zu - CarboniferousZu
Carboniferous
Neurosis - A Sun That Never SetsNeurosis
A Sun That Never Sets
Pelican - The March Into The Sea EPPelican
The March Into The Sea EP
Pelican - The Fire In Our Throats Wil Beckon The ThawPelican
The Fire In Our Throats Wil Beckon The Thaw
Rosetta - A Determinism Of MoralityRosetta
A Determinism Of Morality
Battle Of Mice - A Day Of NightsBattle Of Mice
A Day Of Nights
Callisto - True Nature UnfoldCallisto
True Nature Unfold
Dirge - Elysian Magnetic FieldsDirge
Elysian Magnetic Fields