Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk indie experimental [ pop ] elettronica

One Man Revolution - Nightwatchman, The (Epic)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Nightwatchman, The - One Man Revolution
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Epic
Anno: 2007
Produzione:
Genere: pop / folk / rock
Scheda autore: Nightwatchman, The



Parlammo dei The Nightwatchman in occasione della pubblicazione del CD-benefit dell'associazione Axis Of Justice, capeggiata da Serj Tankian dei System Of A Down e da Tom Morello degli Audioslave e ora nei riformati Rage Against The Machine.

The Nightwatchman non è altri che il solo Tom Morello che, armato di chitarra e voce baritonale, si diverta in una pseudo imitazione dei folk singer barricaderi alla stregua di Johnny Cash, Woodie Guthrie e Bob Dylan con una spruzzata di metropolitanità alla Lou Reed. In realtà la musica qui contenuta non ha un centesimo della forza di questi classici, e risulta una copia sbiadita, invecchiata male (per quanto odierna) di un qualsiasi disco di protesta degli anni 60.

Le canzoni sono costruite con tutti i crismi, dimostrando la passione di Morello per il genere, ma allo stesso modo rivelando l'ingenuità di un artista non appartenente al genere o a cui forse semplicemente piace giocare al folksinger senza avere molto da dire.

Un disco inutile ma curioso. Sappiate però che qua non troverete i riffoni di Tom ma solo note pizzicate in punta di dita.

[Dale P.]

Canzoni significative: Let Freedom Ring.

Questa recensione é stata letta 2758 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Kings Of Convenience - Quiet Is The New LoudKings Of Convenience
Quiet Is The New Loud
Cibelle - The Shine Of Dried Electric LeavesCibelle
The Shine Of Dried Electric Leaves
Yo Yo Mundi - 54Yo Yo Mundi
54