´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Kosmonument - Oranssi Pazuzu (Spinefarm)

Ultime recensioni

Kirk Windstein - Dream In MotionKirk Windstein
Dream In Motion
Konvent - Puritan MasochismKonvent
Puritan Masochism
Calibro 35 - MomentumCalibro 35
Momentum
Sons - Family DinnerSons
Family Dinner
Shock Narcotic - I Have Seen The Future And It DoesnShock Narcotic
I Have Seen The Future And It Doesn't Work
Eye Flys - ContextEye Flys
Context
Show Me The Body - Dog WhistleShow Me The Body
Dog Whistle
Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
The Night Watch - An Embarrassment of RichesThe Night Watch
An Embarrassment of Riches
Low Dose - Low DoseLow Dose
Low Dose
Salvation - Year Of The FlySalvation
Year Of The Fly
Lungbutter - HoneyLungbutter
Honey
Matana Roberts - Coin Coin Chapter Four MemphisMatana Roberts
Coin Coin Chapter Four Memphis
Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Cryptae - VestigialCryptae
Vestigial
Hissing Tiles - BoychoirHissing Tiles
Boychoir
Vanishing Twin - The Age Of ImmunologyVanishing Twin
The Age Of Immunology
Buildings - Negative SoundBuildings
Negative Sound
Alpha Hopper - Aloha HopperAlpha Hopper
Aloha Hopper
Rustin Man - Drift CodeRustin Man
Drift Code

Oranssi Pazuzu - Kosmonument
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Etichetta: Spinefarm
Anno: 2012
Produzione:
Genere: metal / black metal / psych



A dir il vero li avevo sentiti nominare, ma non avevo mai intrecciato la loro strada, avevo letto anche delle loro recensioni, ma mai come adesso mi era convinto nell'ascoltarli.

Con questo volevo solamente precisare che parto da zero, parto senza aver ascoltato il predecessore e incensato dai piu' "Muukalainen Puhuu", parto pulito, senza qualsivoglia aspettativa, e posso dire che, probabilmente, e' piu' che un bene perche' l'emozione nell'ascoltare tale roba non sarebbe stata tale con delle aspettative alle spalle.

Si potrebbe sintetizzare il tutto con un qualche aggettivo: space, black metal, prog rock d'antan, si potrebbe; oppure si potrebbero mettere insieme tutti quanti questi generi per crearne uno solo, ma questo andrebbe bene per altre formazioni, non per loro. Qui si va oltre, e credetemi quando vi dico che un ascolto non basta, che nemmeno due potrebbero dare l'idea, perche' l'opera magna creata da questi 5 ragazzi finlandesi e' qualcosa che trascende il genere, l'emozione e la musica tutta: parte tutto dalla terra, per librarsi in volo con piroette infinite verso quel nero che ci copre, verso lo spazio infinito per poi ricadere giu' con un chiasso immenso ed una pesantezza immane; si potrebbero tirare in ballo gli Arcturus, i Pink Floyd, gli Hawkwind, ma anche Burzum, il black metal sinfonico alla Emperor, i Nachtmystium, ma come detto prima, si potrebbe, ma e' tutto alquanto riduttivo, perche' loro sono gli Oranssi Pazuzu, pieni di una loro ormai ben spiccata personalita', e pronti a diventare i nuovi immensi re di un modo tutto particolare di concepire il metal, il rock, la musica!

Grandiose emozioni, fatevi trascinare dal baratro cosmico!

[Lucio Leonardi]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione Ú stata letta 2754 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



Live Reports

14/04/2012TilburgRoadburn 2012 Day 3

tAXI dRIVER consiglia

Blut Aus Nord - HallucinogenBlut Aus Nord
Hallucinogen
Mizmor - CairnMizmor
Cairn
Deathspell Omega - ParacletusDeathspell Omega
Paracletus
Altar Of Plagues - MammalAltar Of Plagues
Mammal
Ulver - Shadows Of The SunUlver
Shadows Of The Sun
Shining - Black JazzShining
Black Jazz
White Ward - Love Exchange FailureWhite Ward
Love Exchange Failure
Liturgy - AesthethicaLiturgy
Aesthethica
Werian - AnimistWerian
Animist
Mgla - Age Of ExcuseMgla
Age Of Excuse