Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

Pecksniff - The Book Of Stanley Creep (Black Candy)

Ultime recensioni

Chelsea Wolfe - She Reaches Out To She Reaches Out To SheChelsea Wolfe
She Reaches Out To She Reaches Out To She
Matt Cameron - Gory Scorch CretinsMatt Cameron
Gory Scorch Cretins
Sprints - Letter To SelfSprints
Letter To Self
meth. - Shamemeth.
Shame
Hauntologist - HollowHauntologist
Hollow
Eye Flys - Eye FlyesEye Flys
Eye Flyes
Slift - IlionSlift
Ilion
Flooding - Silhoutte MachineFlooding
Silhoutte Machine
Remote Viewing - Modern AddictionsRemote Viewing
Modern Addictions
High Priest - InvocationHigh Priest
Invocation
Briqueville - IIIIBriqueville
IIII
Rid Of Me - Access To The LonelyRid Of Me
Access To The Lonely
Green Lung - This Heathen LandGreen Lung
This Heathen Land
Ragana - DesolationRagana
Desolation's Flower
Reverend Kristin Michael Hayter - Saved!Reverend Kristin Michael Hayter
Saved!
Svalbard - The Weight Of The MaskSvalbard
The Weight Of The Mask
Wolves In The Throne Room - Crypt of Ancestral KnowledgeWolves In The Throne Room
Crypt of Ancestral Knowledge
Boris - & Uniform - Bright New DiseaseBoris
& Uniform - Bright New Disease
Paroxysm Unit - Fragmentation StratagemParoxysm Unit
Fragmentation Stratagem
Agriculture - AgricultureAgriculture
Agriculture

Pecksniff - The Book Of Stanley Creep
Autore: Pecksniff
Titolo: The Book Of Stanley Creep
Etichetta: Black Candy
Anno: 2004
Produzione:
Genere: indie / pop /

Voto:



Fremevo nell'attesa di questo nuovo album dei Pecksniff. Il precedente "Elementary Watson" uno dei dischi pi illuminanti degli ultimi anni. Lo-fi indie rock suonato con strumenti casuali (spesso giocattoli), incuranza delle norme pi elementari di melodia e accordatura, precisione e tecnica. Eppure entrato nel cuore di tutti coloro che lo hanno ascoltato (pochi presumo).

Il quarto album, il primo per Black Candy e distribuito da Audioglobe (quindi non avete pi scuse) mi incuriosiva anche per la produzione. L'album, infatti, stato registrato e mixato dai due Breakfast Maurice e Enrico, tra le menti pi illuminate del pop trasversale tricolore.

Se il primo "Elementary Watson" si perdeva tra citazioni Pastels / Pavement, in "The Book Of Stanley Creep" entrano in gioco nuovi nomi e suoni. E' la psichedelia dei primi Mercury Rev (quelli belli rumorosi di "Yerself Is Steam" e "Boces"), dei Flaming Lips giocosi e pacchiani, il gusto della sorpresa dei dEUS e la perenna stonatura di Stephen Malkmus.

"The Book Of Stanley Creep" risulta quindi un gioiello di "pop spontaneo", un'evoluzione del precedente e una bella carta da giocarsi presso il pubblico che non si ancora accorto di loro.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione stata letta 3040 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Pecksniff - Elementary WatsonPecksniff
Elementary Watson
Pecksniff - Honey YouPecksniff
Honey You're Murdering Me

tAXI dRIVER consiglia

Vincent Gallo - WhenVincent Gallo
When
Perturbazione - In CircoloPerturbazione
In Circolo
Enon - High SocietyEnon
High Society
Perturbazione - Waiting To HappenPerturbazione
Waiting To Happen
Jason Collett - Motor Motel Love SongsJason Collett
Motor Motel Love Songs
Moldy Peaches, The - The Moldy PeachesMoldy Peaches, The
The Moldy Peaches
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Tbh - Tutti Contro BobTbh
Tutti Contro Bob
New Pornographers, The - Mass RomanticNew Pornographers, The
Mass Romantic
Odawas - The Aether EaterOdawas
The Aether Eater