Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

Pecksniff - The Book Of Stanley Creep (Black Candy)

Ultime recensioni

Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Gateways to Resplendence - Abhorrent ExpanseGateways to Resplendence
Abhorrent Expanse
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null
Gloria de Oliveira -  & Dean Hurley - Oceans Of TimeGloria de Oliveira
& Dean Hurley - Oceans Of Time
Vorlust - Lick The FleshVorlust
Lick The Flesh

Pecksniff - The Book Of Stanley Creep
Autore: Pecksniff
Titolo: The Book Of Stanley Creep
Etichetta: Black Candy
Anno: 2004
Produzione:
Genere: indie / pop /

Voto:



Fremevo nell'attesa di questo nuovo album dei Pecksniff. Il precedente "Elementary Watson" uno dei dischi pi illuminanti degli ultimi anni. Lo-fi indie rock suonato con strumenti casuali (spesso giocattoli), incuranza delle norme pi elementari di melodia e accordatura, precisione e tecnica. Eppure entrato nel cuore di tutti coloro che lo hanno ascoltato (pochi presumo).

Il quarto album, il primo per Black Candy e distribuito da Audioglobe (quindi non avete pi scuse) mi incuriosiva anche per la produzione. L'album, infatti, stato registrato e mixato dai due Breakfast Maurice e Enrico, tra le menti pi illuminate del pop trasversale tricolore.

Se il primo "Elementary Watson" si perdeva tra citazioni Pastels / Pavement, in "The Book Of Stanley Creep" entrano in gioco nuovi nomi e suoni. E' la psichedelia dei primi Mercury Rev (quelli belli rumorosi di "Yerself Is Steam" e "Boces"), dei Flaming Lips giocosi e pacchiani, il gusto della sorpresa dei dEUS e la perenna stonatura di Stephen Malkmus.

"The Book Of Stanley Creep" risulta quindi un gioiello di "pop spontaneo", un'evoluzione del precedente e una bella carta da giocarsi presso il pubblico che non si ancora accorto di loro.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione stata letta 2937 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Pecksniff - Elementary WatsonPecksniff
Elementary Watson
Pecksniff - Honey YouPecksniff
Honey You're Murdering Me

tAXI dRIVER consiglia

New Pornographers, The - Mass RomanticNew Pornographers, The
Mass Romantic
Pecksniff - Elementary WatsonPecksniff
Elementary Watson
Stephen Malkmus - Stephen MalkmusStephen Malkmus
Stephen Malkmus
Moltheni - Splendore TerroreMoltheni
Splendore Terrore
Moldy Peaches, The - The Moldy PeachesMoldy Peaches, The
The Moldy Peaches
Angel Olsen - All MirrorsAngel Olsen
All Mirrors
Tbh - Tutti Contro BobTbh
Tutti Contro Bob
Maisie - Bacharach For President...Maisie
Bacharach For President...
John Frusciante - To Record Only Water For Ten DaysJohn Frusciante
To Record Only Water For Ten Days
Beck - Sea ChangeBeck
Sea Change